Pubblicato il

Stoleru rimane in carcere

StoleruCIVITAVECCHIA – Si è avvalso della facoltà di non rispondere Claudiu Stoleru, il 20enne rumeno accusato del duplice omicidio dei coniugi Luigi Meche e Luciana Rambaldo di Lugagnano di Sona, in provincia di Verona, arrestato al porto dai carabinieri mentre tentava di imbarcarsi per Olbia. Il giovane, consigliato dal suo avvocato di fiducia Paola Girotti, ha deciso di non rendere dichiarazioni al gip del tribunale locale Giovanni Giorgianni (incaricato per rogatoria dalla Procura di Verona) davanti al quale si è tenuta l’udienza di convalida del fermo disposta dal pm Corrado Fasanelli. Il Gip Giorgianni, dopo aver convalidato il fermo ha disposto la custodia cautelare in carcere, come richiesto dalla Procura, dichiarando poi la sua incompetenza territoriale, rimettendo gli atti al Tribunale di Verona. «Siamo in una fase delicata – spiega l’avvocato difensore Paola Girotti – sono ancora in corso accertamenti da parte del Ris di Parma sugli aspetti della vicenda. Valutiamo la possibilità di presentare istanza al Tribunale del Riesame, per la modifica della misura cautelare».
B.L.R.

ULTIME NEWS