Pubblicato il

Sulle note di Mina per raggiungere il grande pubblico

Sabato al Traiano la cantante Silvia Cortella rivisiterà i brani piu’ celebri della cantante

Sabato al Traiano la cantante Silvia Cortella rivisiterà i brani piu’ celebri della cantante

SILVIACIVITAVECCHIA – Mina autrice di riferimento per chi vuole imparare a cantare, ma anche personaggio da cui distaccarsi per trovare la propria strada.
«Per chi vuole iniziare, il mio spettacolo – confessa Silvia Cortella – era l’unico modo per trovare spazio dovendo presentare qualcosa di noto al pubblico». Il teatro Traiano sarà la location ideale per questo appuntamento organizzato dall’associazione locale Gasoline per il 1° marzo alle ore 21.
Una proposta quella del direttore artistico Pino Quartullo dunque interessante, che potrebbe avere un lungo seguito coniugando il teatro alla musica di gruppi emergenti ma di grande valore canoro. La carriera di Mina verrà rivista da Silvia Cortella in maniera personale e non come un’imitazione o una ripresa della cantante italiana. «Non sono Mina – ha dichiarato in conferenza stampa la cantante – non canto come lei, né ho le stesse sue movenze. Durante lo spettacolo traccio un percorso che appartiene a tutti gli italiani. Il pubblico potrà cantare con me in questo tributo ad un’autrice icona dei nostri anni». Il repertorio che presenterà ai suoi fan la giovane interprete Silvia Cortella, infatti, spazierà dalle più celebri canzoni della tigre di Cremona da “Se telefonando” passando per “Grande Grande Grande” fino ai più recenti dell’album “Bula Bula”.
Soddisfatti i dirigenti del Teatro Traiano e in primis il direttore artistico Pino Quartullo. «Siamo molto contenti di riproporre con questa iniziativa un appuntamento con la musica pop che mancava da alcuni anni – confessa Annarita Cercelletta Hinterman – siamo sicuri che il pubblico apprezzerà molto questo evento che siamo pronti a replicare con altri giovani interpreti della scena musicale italiana».
I biglietti per assistere al concerto sono in vendita presso il botteghino del teatro Traiano al prezzo di 12 euro per la platea e 10 per la galleria.
Questa sera, invece, si aprirà il sipario del Traiano sullo spettacolo ‘‘Il sindaco del Rione Sanità’’ con Carlo Giuffè nei panni che furono di Eduardo De Filippo. Lo spettacolo inzierà alle ore 21 e non alle 17,30 come precedentemente segnalato.
Intanto il foyer del Teatro Traiano ospiterà oggi per l’ultimo giorno la personale dell’artista civitavecchiese Vincenzo Zoccola Zambrano che ha riscosso in questi giorni l’apprezzamento di numerosi visitatori che si sono complimentati per la qualità delle tele esposte. Grande emozione da parte del pittore presente nei locali della mostra che ha ringraziato l’Amministrazione Comunale per questa importante iniziativa che porta Civitavecchia a contatto con l’arte.

di LUCA GUERINI

ULTIME NEWS