Pubblicato il

Tirreno Adriatico dai mille disagi

CIVITAVECCHIA – Disagi a catena per gli automobilisti e i pedoni, causati dai lavori di adeguamento del manto stradale in vista della Tirreno Adriatico, che farà tappa a Civitavecchia mercoledì a mezzogiorno. Attività sicuramente importanti per il decoro e la funzionalità delle strade urbane, che se fatte in periodi ed orari consoni, di certo porterebbero dei vantaggi alla cittadinanza, senza arrecare disturbi di alcun genere. Proprio quello che non si è verificato questa mattina, quando una squadra di operai incaricati dal Comune, ha iniziato a spargere l’asfalto in corrispondenza del tratto che va da piazza Vittorio Emanuele a viale della Vittoria, passando ovviamente per viale Garibaldi. Dove erano stati lasciati piccoli punti di catrame, gli addetti hanno continuato a percorrere i tratti con un abbondante quantitativo di bitume, spalmato con l’ausilio del rullo compressore. Un lavoro che ha paralizzato il traffico veicolare, che già nei giorni comuni registra una scomoda impennata proprio nelle ore di punta. Clacson impazziti ed autisti adirati, rimasti imbottigliati nelle colonne d’auto che si sono venute a formare proprio a ridosso del centralissimo largo Plebiscito, mentre gli operai proseguivano nei lavori di rattoppamento delle aree dissestate. Operazioni di aggiustamento che sicuramente avrebbero potuto trovare LAVORImaggiore gradimento, anche tra gli sportivi, se condotte in orari diversi da quelli disposti dal Comune. L’assessore ai Lavori Pubblici Enrico Zappacosta è intervenuto sulla vicenda, spiegando che in un primo momento i lavori erano stati fissati per venerdì notte: «Purtroppo il maltempo avrebbe impedito la tenuta dell’asfalto in corrispondenza delle pozzanghere». Se ne sarebbe però potuto parlare domenica, ma l’assessore precisa: «Per fare i lavori andava acceso l’impianto d’asfalto e nessuno purtroppo lo avrebbe fatto nei giorni festivi». Tra disagi e giustificazioni, rimane il fatto che ancora una volta la città è stata vessata da un’attività che paradossalmente dovrebbe essere gratificante, mentre, sempre da viale Garibaldi, alcuni cittadini hanno segnalato l’ostruzione di numerosi tombini a causa di un’asfaltatura selvaggia.

ULTIME NEWS