Pubblicato il

Un cinema multisala al Poligono del Genio

FONDAZIONECIVITAVECCHIA – Presto un cinema multisala in città. Sembrerebbe un sogno, considerato il fatto che se ne parla ormai da anni, tornando di attualità di amministrazione in amministrazione, invece potrebbe diventare presto realtà se verrà accolta la proposta di un privato giunta qualche giorno fa. L’annuncio arriva direttamente dal primo cittadino, Gianni Moscherini, che oggi ha colto l’occasione della presentazione del laboratorio per attori promosso dal settore cultura del Pincio, in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, per spiegare la questione. “Se il laboratorio andrà bene – ha infatti spiegato – e se si prosegue sulla strada di sfruttare al meglio le potenzialità artistiche locali, allora si può pensare anche ad iniziare un discorso economico ed industriale sul cinema e sul teatro in città, magari proponendo anche una Film Commission, una sorta di agenzia di promozione del territorio come set per produzioni cinematografiche e televisive in grado di offrire, oltre ad una varietà di locations, anche professionalità specifiche del settore e servizi a sostegno della produzione”. Ma poi dove si potranno vedere tutti questi film, come d’altronde gli altri? Nell’unica sala cinematografica cittadina, il cinema Royal di piazza Regina Margherita, oppure si dovrà continuare a spostarsi, come adesso accade, nelle vicine Fiumicino, Roma o Tarquinia che, con i suoi circa 16 mila abitanti, ha a disposizione un cinema da ben quattro sale? No, il sindaco promette che la musica sta per cambiare. “È giunta infatti una proposta da un privato, peraltro con la partecipazione della casa di produzione cinematografica e televisiva statunitense Warner Bros. – ha spiegato – è arrivato sulle scrivanie del Pincio un progetto, con tanto di particolari sull’investimento. Speriamo di portarlo a giorni in commissione, così da poter partire, a breve, con la costruzione della tanto attesa struttura, probabilmente collocata nella zona del Poligono del Genio, appena sotto via dell’Immacolata”. Intanto puntare sul cinema sembra essere un pallino fisso per l’Amministrazione Comunale. “Abbiamo intenzione – ha aggiunto Quartullo – di recuperare l’Arena Pincio per l’estate e continuare a proiettare lì i film più belli. D’altronde è una dei pochi schermi in muratura rimasti, e bisogna tenercelo stretto”. Ad essere preso come spunto per parlare di cinema, è stata appunto la presentazione del laboratorio per attori, finalizzato alla realizzazione di spettacoli come quello sulle “82 giornate di Civitavecchia”, riproposizione del libro edito dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, curato dal socio e storico locale Carlo De Paolis e dedicato all’opera in versi di Nicolao Arcangelo. Il laboratorio, indirizzato ai maggiori di 14 anni, prevede la consegna della domanda di iscrizione, con curriculum vitae e foto, entro giovedì 17 gennaio, presso la Scuola delle Arti a piazza Calamatta. Le selezioni avranno luogo il 21 gennaio alle 15 al Teatro Traiano. La frequenza è obbligatoria, con lezioni due volte a settimana, con il costo complessivo dell’anno che ammonta a 150 euro. Maggiori dettagli sul sito www.scuoladellearticivitavecchia.it. (G.D.)

ULTIME NEWS