Pubblicato il

Un mega parco in via Aldo Moro

Tarquinia. L’assessore ai lavori pubblici annuncia il via libera all’opera di riqualificazione «più importante che sarà realizzata in zona Peep» Ranucci: «Sarà creato un giardino con un’ampia area giochi, campi all’aperto per l’attività sportiva e spazi con panchine e tavoli. Non sarà una cattedrale nel deserto, ma diventerà il fiore all’occhiello nell’ambito di una pianificazione ad ampio respiro». Il costo complessivo degli interventi che prevedono anche il rifacimento di strade è di oltre 500mila euro

Tarquinia. L’assessore ai lavori pubblici annuncia il via libera all’opera di riqualificazione «più importante che sarà realizzata in zona Peep» Ranucci: «Sarà creato un giardino con un’ampia area giochi, campi all’aperto per l’attività sportiva e spazi con panchine e tavoli. Non sarà una cattedrale nel deserto, ma diventerà il fiore all’occhiello nell’ambito di una pianificazione ad ampio respiro». Il costo complessivo degli interventi che prevedono anche il rifacimento di strade è di oltre 500mila euro

ANSELMOTARQUINIA – “Sarà una delle opere di riqualificazione più rilevanti che un’amministrazione comunale abbia realizzato fino a oggi nel quartiere Peep”. Così l’assessore ai lavori pubblici Anselmo Ranucci definisce il progetto per la realizzazione del nuovo parco pubblico che sorgerà in Via Aldo Moro, nell’area antistante la chiesa Madonna dell’Olivo, i cui lavori partiranno a breve. All’interno del giardino saranno costruiti un’area giochi, campi all’aperto per l’attività sportiva e spazi con panchine e tavoli. “Il parco pubblico non sarà una cattedrale nel deserto, – spiega Ranucci – ma sarà il fiore all’occhiello in una pianificazione di riqualificazione ad ampio respiro che l’assessorato ai lavori pubblici realizzerà nei prossimi mesi. Il PEEP rappresenta, infatti, una realtà importante di Tarquinia”. La costruzione del giardino rientra, infatti, in un piano di opere che prenderanno il via sempre nel mese di giugno, per un costo complessivo di 182.000 euro. In particolare, le opere saranno rivolte al miglioramento della viabilità con l’asfaltatura di alcune strade e con il rifacimento dei marciapiedi e l’abbattimento delle barriere architettoniche. La ripavimentazione riguarderà via Ugo la Malfa, via Enrico Berlinguer e via Alessandro Pertini nei tratti maggiormente deteriorati. Per i marciapiedi saranno ristrutturati quello sul lato sinistro di via Aldo Moro, in direzione del centro commerciale Top 16, dal supermercato Coop alla chiesa Madonna dell’Olivo, e quello di via Alessandro Pertini. Via, quest’ultima, che sarà collegata con un sentiero pedonale alla chiesa Madonna dell’Olivo. “Questo è ciò che riguarda il presente. – spiega l’assessore Ranucci – Nei prossimi mesi saranno aperti nuovi cantieri che contribuiranno alla riqualificazione del PEEP”. Il piano di opere di 360.000 euro, i cui progetti esecutivi sono in fase di approvazione, sarà mirato principalmente al rifacimento di marciapiedi e del manto stradale di alcune vie. Saranno ristrutturati i marciapiedi di via Palmiro Togliatti e via Ugo La Malfa, mentre ne saranno realizzati dei nuovi sull’ex provinciale Porto Clementino, in direzione Tarquinia, tra lo svincolo con la statale Aurelia e l’incrocio con via Aldo Moro, dove sarà installata anche l’illuminazione pubblica, e sulla provinciale Lupo Cerrino tra gli incroci con via Aldo Moro e via Aurelia Vecchia. Una nuova banchina sarà costruita poi in Via delle Rose, tra l’incrocio con via Cardinal Angelo Quaglia e la fermata degli autobus della scuola media ex Luigi Dasti. A beneficiare della ripavimentazione saranno via Enrico Berlinguer, in cui sarà potenziata l’illuminazione pubblica, via Ugo La Malfa e l’ex provinciale Porto Clementino tra la rotatoria all’intersezione con via Aurelia Vecchia e lo svincolo con la statale Aurelia. “Senza dimenticare – conclude l’assessore ai lavori pubblici – che sarà riqualificata l’area verde in Via Josei Toda e che saranno rifatti gli spartitraffico ad alcuni incroci. Uno sforzo economico rilevante che dimostra l’impegno dell’amministrazione comunale nel risolvere le problematiche inerenti al quartiere”.

ULTIME NEWS