Pubblicato il

Undici anni per Angelo Mammoli

CIVITAVECCHIA – Si è sempre proclamato innocente ed ha continuato a farlo anche dopo aver ascoltato il verdetto del collegio giudicante che lo ha riconosciuto colpevole di violenza sessuale su minore. Angelo Mammoli, l’ex marittimo 60 enne di Civitavecchia è stato condannato ad undici anni di reclusione e 100 mila euro di provvisionale per aver abusato sessualmente di due ragazzini di 13 anni. Una condanna pesante intervenuta dopo un lungo dibattimento all’interno del quale sono stati ascoltati moltissimi testi d’accusa e difesa e nel quale un ruolo importante hanno avuto gli atti di indagine, prime tra tutti le intercettazioni ambientali. Prove che hanno convinto il collegio a tal punto da infliggere una condanna superiore a quella richiesta dal pubblico ministero, la dottoressa Elena Neri che al termine della sua requisitoria aveva avanzato la richiesta di dieci anni di reclusione. “Una sentenza abbastanza scontata – ha spiegato l’avvocato difensore Antonio Maria Carlevaro – soprattutto per come si è svolta l’istruttoria dibattimentale, e per la mancata concessione da parte del collegio di disporre una perizia sullo stato fisico e mentale dell’imputato, come da me richiesto”. Una sentenza che, almeno per ora, non è definitiva, in quanto le difesa ha già preannunciato la volontà di ricorrere in appello.
B.L.R.

ULTIME NEWS