Pubblicato il

Via Trieste diventa zona a traffico limitato

CIVITAVECCHIA – La Terza Strada diventa ztl. Dopo una serie di riunioni tra il sindaco Gianni Moscherini, l’assessore al Commercio Enzo De Francesco, il comandante della Polizia Municipale Carlo Sisti e il rappresentante del centro storico Roberto Senserini, è stato deciso di estendere la zona a traffico limitato che interessava le piazze Leandra e San Giovanni, anche a via Trieste, via Stendhal e piazza Saffi. L’ingresso alle strade delimitate, sarà infatti consentito solamente ai residenti e agli operatori commerciali per le operazioni di carico e scarico merci, dall’una di notte del sabato fino a mezzogiorno di domenica. Gli abitanti della zona, a compensazione, potranno parcheggiare le loro auto in via esclusiva presso l’ex Caserma Stegher: a loro sarà rilasciato un pass che darà diritto ad usufruire di un posto auto in quell’area senza limitazioni, mentre il parcheggio sarà vietato agli altri veicoli. In caso di nuclei familiari con più di un’auto, ai residenti delle zone interessate sarà consentita la sottoscrizione di una convenzione con Etm, per utilizzare ad un prezzo agevolato di 36 euro mensili il parcheggio di via Isonzo. L’intera zona a traffico limitato che riguarderà il centro storico. sarà dotata di varchi elettronici che consentiranno di individuare ventiquattro ore su ventiquattro e sanzionare gli automobilisti che violeranno il divieto assoluto di transito. «Era necessario estendere la zona a traffico limitato a via Trieste – ha dichiarato Moscherini – per consentire al centro storico di effettuare un salto di qualità non soltanto a livello di viabilità, ma soprattutto di vivibilità. Quelle strade sono la parte più caratteristica di Civitavecchia – ha aggiunto il primo cittadino – e una volta liberate dalla morsa delle auto, possono diventare luoghi di cultura, di scambio, di attrazione turistica. Tutta la zona, anche grazie alla riqualificazione di corso Marconi che è stata avviata e a quella del lungoporto, potrà finalmente diventare il cuore pulsante di una città che è davvero pronta ad ergersi a quel ruolo europeo cui legittimamente deve aspirare».

ULTIME NEWS