Pubblicato il

Villa Benedetta, i lavoratori chiedono di non essere discriminati

Rispetto a quelli della clinica Siligato, per cui sono stati lanciati appelli pubblici alla Regione. Lettera aperta al sindaco e a tutte le forze politiche

Rispetto a quelli della clinica Siligato, per cui sono stati lanciati appelli pubblici alla Regione. Lettera aperta al sindaco e a tutte le forze politiche

Gentile Redazione, inviamo la presente che è indirizzata a tutte le forze politiche (centro destra e centro sinistra) in particolare a coloro che in questa vicenda per un anno sono stati in silenzio; al Sindaco Giovanni Moscherini.

In Silenzio, avete colto molte verità della nostra vicenda, altre si dovranno ancora dire. E’ certo comunque che la ASLRMF ha deciso da 14 mesi di farci fallire, con una singolare, illegale perseveranza e accanimento, Vuole farci CHIUDERE! E’ di ieri, tanto per fare un esempio, la notizia che la Regione e la Asl RMF hanno ridotto di moltissimo il tetto delle prestazioni consentite a Villa Benedetta verso gli utenti. I cittadini, probabilmente, non capiscono ciò che vuole dire. Ma noi che in quell’Azienda abbiamo vissuto, lavorato ed imparato una professione sappiamo che vorrà dire che se le cose dovessero andare veramente così, molti di noi dovranno lasciare definitivamente il lavoro. Dopo che il dottore Giuseppe Crocchianti, a seguito della mancata corresponsione di quanto gli si doveva da parte della Regione Lazio, a seguito delle irresponsabili accuse false comunicate alla Regione e ai Carabinieri dal Direttore Sanitario Aziendale, Dott. Concetto Saffioti, ha indebitandosi, mantenuto i posti di lavoro. Il tribunale amministrativo regionale gli ha dato ragione ma, ogni giorno, c’è una tegola nuova che si abbatte sulla testa di tutti i lavoratori di Villa Benedetta. Come dire: non c’è pace nella sanità regionale e non c’è pace nella sanità locale. Specialmente per ciò che riguarda i lavoratori e, da quanto apprendiamo dalla stampa, non solamente per quelli di Villa Bendetta ma anche per quelli della Clinica Siligato. Leggiamo che molte iniziativa e molti appelli vengono lanciati a favore della Clinica Siligato e dei lavoratori. Noi siamo favorevoli e anche noi speriamo che le famiglie di tutti coloro che vi lavoravano possano raggiungere la più assoluta serenità. Avvertiamo spesso, in qualche appello, qualche malevola intenzione, lo vogliamo dire senza ipocrisie. Sembra che ad un certo punto si vogliano creare delle contrapposizioni fra i lavoratori di villa Benedetta e i lavoratori della Siligato. Si lanciano degli appelli, fra cui uno stamattina. Che sembrano volere fare il tifo per una sola parte. La stessa sensazione ha dato il sindaco con i suoi appelli alla regione, la stessa i sindacati. Noi vogliamo dire a tutti che ci siamo anche noi, che c’è anche Villa Benedetta con i suoi lavoratori e che le contrapposizioni che si vanno creando sono strumentali. Abbiamo bisogno di fare un fronte unico per tutelare il lavoro di tutti, sapendo che dalla salvezza di tutte e due le aziende deriverà il nostro benessere ma anche quello dei cittadini che hanno bisogno di cure. Lavoro ce ne è per tutti e la contrapposizione fra una struttura e l’altra non ha alcun senso. Per questo motivo sappiano i lavoratori della Siligato che noi siamo con loro, che loro lo debbono capure e che nello stesso tempo debbono fare capire a chi li rappresenta o li vuole rappresentare che mettere i lavoratori uno contro l’altro serve solamente a farci del male. Noi abbiamo raccolto e portato a mano oltre mille firme al Sindaco di Civitavecchia ma, sino a questo momento, il sindaco non ci degnato di un minimo di attenzione. I silenzi di alcuni sembrano coincidere con la volontà degli altri che fanno di tutto per farci chiudere, almeno così sembra. Al sindaco noi diciamo che deve fare gli interessi di tutti i cittadini e di tutti i lavoratori, senza preferenze e senza lasciarci trascinare in giochi di potere. Noi vogliamo giustizia e lavoro per continuare a fare il bene delle nostre famiglie e della nostra città. Perciò dobbiamo stare tutti uniti per raggiungere gli obiettivi che in questo modo ci siamo prefissi. Vi auguriamo di potere avere al più presto buone notizie.

I lavoratori di Villa Benedetta

ULTIME NEWS