Pubblicato il

A Civitavecchia torna la ‘‘nave della legalità’’

Il 22 maggio, in occasione del 15° anniversario della strage di Capaci. Si punta a superare le mille presenze dello scorso anno. Maria Falcone: «Così ricordiamo l’uomo e il magistrato»

Il 22 maggio, in occasione del 15° anniversario della strage di Capaci. Si punta a superare le mille presenze dello scorso anno. Maria Falcone: «Così ricordiamo l’uomo e il magistrato»

NAVEPartirà anche quest’anno da Civitavecchia, diretta a Palermo la nave della Legalità. A confermarlo è stata Maria Falcone, sorella del magistrato ucciso dalla mafia nel 1992. La data scelta per la partenza è naturalmente il 22 maggio, giorno in cui la nave che la Snav è messa a disposizione, leverà l’ancora per far rotta verso il capoluogo siciliano, dove arriverà il giorno successivo, cioé esattamente 15 anni dopo la strage di Capaci. Molte le presenze assicurate quest’anno, a partire da quella del Ministro Fioroni, che si troverà probabilmente ad accogliere anche il prefetto di Roma Achille Serra che ieri ha accolto con piacere l’invito di Maria Falcone.
«Lo scorso anno – ha raccontato la donna – la manifestazione ha avuto un successo ben al di là delle nostre aspettative, tanto che siamo stati costretti ad alzare il numero di partecipanti dai 400 previsti inizialmente agli oltre 1000 che hanno poi alla fine affrontato il viaggio. Quest’anno – ha aggiunto Maria Falcone – contiamo di poter aumentare ancora il numero di parteicpanti, visto che, come ha detto il comandante Aiello, la nave che avremo a disposizione può imbarcare oltre 1.800 passeggeri. Purtroppo credo che anche così non saremo in grado di accogliere le richieste di partecipazione, che ormai arrivano da tutta Italia. Credo – ha concluso la sorella del magistrato – che eventi come questi servano non solo a ricordare Giovanni Falcone come tutore della legge, ma anche a mostrare a tutti l’uomo, che combatteva per le sue idee e che ha creduto in principi come la libertà e la democrazia».

ULTIME NEWS