Pubblicato il

Abbattuti quaranta platani <br />

Santa Marinella. E’ polemica per la progressiva perdita del verde Gli alberi secolari lasciano il posto a case e parcheggi

Santa Marinella. E’ polemica per la progressiva perdita del verde Gli alberi secolari lasciano il posto a case e parcheggi

SANTA MARINELLA – Oltre quaranta piante di platano abbattute nel giro di pochi giorni. Questo il bilancio della nuova operazione varata dall’amministrazione comunale allo scopo di reperire parcheggi. Siamo nel rione Alibrandi – via Leopardi, via Nievo e zone limitrofe – ed il copione è lo stesso che si è ormai tristemente ripetuto negli ultimi due anni, già a Santa Severa, già lungo la via Aurelia e già in altri punti della città, dove con interventi spot sono venute giù piante giganti. A volte per il bisogno di edificare, a volte per creare spazi alle auto in sosta si interviene ormai troppo spesso decimando il patrimonio boschivo della città. Nel caso del parcheggio di via Aurelia, quello che si trova all’altezza di via dei Fiori, nonostante le promesse fatte, le aiuole non sono state riempite da piante ma i quadrati appoggiati in terra sono stati riempiti di calcestruzzo ed asfalto ed ora fungono da cestino per le cartacce. Qualche tempo fa il nuovo regolamento del verde, fortemente voluto dall’ex assessore all’urbanistica Giovanni Dani, era sembrato un po’ troppo farraginoso, complicato, ed andava a sostituire un altro testo normativo che comunque dava indicazioni precise sulla gestione del patrimonio verde. In ogni caso l’effetto è visibile a colpo d’occhio: la città perde il suo colore verde a favore di tonalità che vanno dal grigio cemento al nero asfalto. La norma prevede che si provveda a rimettere, al posto delle piante asportate, alberi nuovi della stessa categoria e dimensione ma finora non pare sia mai avvenuto.
Cris. Deg.

ULTIME NEWS