Pubblicato il

Abusivismo e rifiuti, gli obiettivi di Moscherini<br />

Oggi incontri al Pincio con l’Ater e con i sindaci di Tolfa, Tarquinia ed Allumiere. Proposto un coordinamento comprensoriale sulla questione smaltimento 

Oggi incontri al Pincio con l’Ater e con i sindaci di Tolfa, Tarquinia ed Allumiere. Proposto un coordinamento comprensoriale sulla questione smaltimento 

CIVITAVECCHIA – Combattere l’abusivismo attraverso un tavolo congiunto tra Comune, Ater e forze dell’ordine. È questo l’obiettivo individuato durante l’incontro di ieri tra Moscherini e i rappresentanti dell’ente regionale preposto all’edilizia residenziale. «Ho registrato con piacere – ha commentato il Sindaco – la volontà di realizzare negli edifici popolari 17 ascensori e di investire un milione e 800 mila euro per ristrutturazioni degli alloggi esistenti. Inoltre abbiamo chiesto di avere una lista dei contenziosi tutt’ora aperti, oltre alla disponibilità a consultare gli avvocati dell’Ater per conoscere l’andamento delle cause. Intanto la prossima settimana avremo modo di collocare le prime 10-12 famiglie, liberando altrettanti alloggi popolari, grazie agli strumenti per la lotta all’abusivismo messi a disposizione dall’ultima Finanziaria». Ieri è stata una mattinata impegnativa per Moscherini, che ha incontrato anche i sindaci di Allumiere, Tolfa e Tarquinia per discutere della «necessità di creare un coordinamento tra tutti i Comuni del comprensorio finalizzato alla riorganizzazione dei servizi e comprendente anche la questione rifiuti». L’individuazione di una soluzione condivisa da tutti sui rifiuti dovrebbe tranquillizzare il consigliere del Pd Marietta Tidei, che proprio nei giorni scorsi si interrogava sul problema dello smaltimento e affermava che «l’Amministrazione non è stata in grado di organizzare nulla, se non una commissione tecnica su un project financing che è ben lungi in ogni caso dall’essere operativo».

ULTIME NEWS