Pubblicato il

Aiutando l'Unicef si aiutano i bambini afgani

Di ROMINA MOSCONI

Grazie all’opera di mediazione e aiuto svolta dall’organizzazione mondiale Unicef più di 6 milioni di bambini afgani si apprestano a tornare a scuola questa settimana, mentre l’Unicef e le organizzazioni partner continuano a distribuire in tutto il paese forniture scolastiche di base e materiali per l’insegnamento per rispondere ai loro bisogni. Nonostante i risultati conseguiti, persistono però gravi difficoltà, è necessaria, quindi, una maggiore attenzione alla formazione degli insegnanti per garantire la qualità dell’istruzione del crescente numero di scolari, mentre la mancanza di insegnanti donne si ripercuote sui tassi di frequenza scolastica, soprattutto per le bambine e l’Unicef per questo collabora con il Ministero dell’istruzione e le organizzazioni partner per fornire materiali d’insegnamento a oltre 100 mila maestri e formare gli insegnanti, incluse le donne, su nuove metodologie di insegnamento. Gli obiettivi dell’UNICEF per il 2007 prevedono l’iscrizione scolastica di ulteriori 400 mila bambine, la fornitura di materiali didattici per 5,4 milioni di bambini e la costruzione di nuove scuole comunitarie.
In Afghanistan l’Unicef opera anche nei settori sanità e nutrizione, acqua e impianti igienico-sanitari, protezione dell’infanzia. Per gli interventi previsti nel 2007, l’Unicef necessita di 15,6 milioni di dollari, quindi chiunque sente di voler essere d’aiuto a questi bambini può farlo sostenendo l’Unicef. Con un piccolo gesto di solidarietà possiamo aiutare qualcuno a stare meglio.

ULTIME NEWS