Pubblicato il

Allumiere: "Opere pubbliche, solo propaganda"

ALLUMIERE – Anno nuovo cartellone nuovo. La minoranza ha inaugurato questo 2007 con un tazebao al vetriolo nel quale in sunto si domanda alla maggioranza se quelle che si stanno compiendo in paese sono «opere di pubblica utilità o maldestra propaganda?». I consiglieri comunali di Allumiere Antonio Brutti (Fi), Vincenzo Sgamma (Nuovo Psi) e Daniele Annibali (Nuovo Psi) di fronte ai recenti lavori dell’amministrazione si dicono perplessi e criticano in primis il restauro di largo Stabilimento dell’Allume, perché a loro dire è un “inno agli scalini che non tiene in alcun conto l’abbattimento delle barriere architettoniche. Questo perché – spiegano – conseguente a questo nuovo intervento, un disabile non potrebbe mai attraversare l’archetto della Nona per andare in farmacia o alla posta. Questo mettere a punto opere simili senza curarsi dei portatori di handicap è davvero senza senso. Ma la nostra amministrazione comunale a quanto sembra non è così sensibile al problema, visti i gradini di via Leone X e i marciapiedi privi di scivolo di via Basoli.Come mai vengono realizzati progetti costosissimi e inutili, mentre si lasciano da parte manutenzioni di primaria importanza? Da più di una settimana c’è una grossa perdita all’acquedotto di via delle Cave Vecchie, eppure nessuno si è preoccupato di intervenire. Per la giunta Cammilletti ormai l’importante è che si portino a termine opere di facciata, visto che siamo ormai a ridosso delle elezioni».

ULTIME NEWS