Pubblicato il

An: ''La maggioranza non c’è più, la giunta si dimetta''

«Il sindaco dovrebbe prendere atto della sostanziale sfiducia avuta da una parte della sua ormai ex maggioranza e rassegnare le dimissioni». Così i due gli esponenti di An Fiovo Bitti e Filippo Moretti attaccano l’attuale amministrazione, percorsa, secondo loro da una crisi senza precedenti. I due parlando di uno schieramento che «non esiste più», citando l’uscita di Verdi, di Rifondazione Comunista e da ultimo il malcontento manifestato dalla Margherita e delle liste civiche. «Del resto – proseguono i consiglieri di An – è sufficiente girare per le vie di Ladispoli, quando non sono congestionate dal traffico, per avere ad ogni passo la percezione di quanto la situazione si sia ormai deteriorata». I due citano ad esempio il lungomare, il ponte pedonale, i giardini davanti alla Chiesa, il servizio di nettezza urbana che, spiegano «naviga a vista con il personale in stato di agitazione e mezzi troppo vecchi e inefficaci», fino al licenziamento dei vertici dell’Ala Servizi, «lasciando nel caos più totale l’azienda municipalizzata che gestisce, fra le altre cose, le farmacie comunali e gli scuolabus». Secondo Bitti e Moretti quindi «è meglio per Ladispoli che quel che resta della giunta rassegni le dimissioni, così da affrontare la prossima campagna elettorale in un clima più sereno, in cui si possa parlare di progetti e di idee per il rilancio sociale ed economico della nostra cittadina».

ULTIME NEWS