Pubblicato il

Arrestato nonno pedofilo <br />

Un uomo di 61 anni, G. B., artigiano in pensione è finito in manette. Le accuse ipotizzate dai carabinieri sarebbero violenza sessuale aggravata e prostituzione minorile. Presunte vittime degli abusi il nipote di 14 anni e alcuni suoi amici coetanei 

Un uomo di 61 anni, G. B., artigiano in pensione è finito in manette. Le accuse ipotizzate dai carabinieri sarebbero violenza sessuale aggravata e prostituzione minorile. Presunte vittime degli abusi il nipote di 14 anni e alcuni suoi amici coetanei 

Una nuova, sconvolgente, storia di abusi è emersa dalle indagini dei carabinieri della stazione di Civitavecchia ed ha portato all’arresto di un civitavecchiese, G. B, 61 anni, pensionato ed ex artigiano. Per lui le manette sono scattate la settimana scorsa ma la notizia si è appresa soltanto ora. Secondo l’ipotesi accusatoria l’uomo avrebbe costretto il nipote di 14 anni ed altri suoi amici più o meno della stessa età a subire abusi di tipo sessuale dietro, a quanto pare, il pagamento di somme di denaro. I fatti sarebbero accaduti in una zona nord della città all’interno di un podere.
Per l’uomo le accuse ipotizzate sono pesantissime: violenza sessuale aggravata e prostituzione minorile proprio a seguito della presunta richiesta di denaro. A seguito dell’interrogatorio di garanzia che già si è svolto il Gip ha concesso a G. B. gli arresti domiciliari. A quanto sembra il tutto sarebbe partito da intercettazioni e da una denuncia.
Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Edmondo De Gregorio, sono state svolte finora e proseguono nel massimo riserbo degli inquirenti.

ULTIME NEWS