Pubblicato il

Assenze, i conti del Pincio non tornano

CIVITAVECCHIA – L’assenteismo in Comune diventa un giallo e finisce nel solito balletto delle cifre. Ieri mattina, infatti, le Rsu hanno diffuso, tramite un quotidiano da loro ‘‘autorizzato’’ (come si è definito orgogliasamente lo stesso articolista, che evidentemente è abituato a dover chiedere il permesso di scrivere le notizie ai sindacati o ad altri soggetti politici o istituzionali, rispetto a chi aveva avuto ‘‘l’ardire di pubblicare’’ la precedente tabella fornita da un ‘‘passacarte’’ dell’amministrazione comunale, non certo da chi aveva risposto ad una legittima richiesta di un organo di informazione) una nuova tabella secondo cui la situazione delle assenze al Comune di Civitavecchia sarebbe ‘‘in linea’’ con quella nazionale (ossia una media di 18 giornate lontano dall’ufficio, oltre alle ferie, per ciascun dipendente). Un dato molto diverso da quello che si evinceva dalla tabella trasmessa alla Provincia e da cui risultava una media di 55 giorni assenza, resa così elevata soprattutto dai dati relativi alla categoria B.
Alla luce di questa novità, si rende necessaria una presa di posizione ufficiale da parte dell’Amministrazione Comunale, che finora sull’argomento ha (quasi) sempre taciuto: c’è da chiarire, infatti, quale sia il dato corretto e perché – nel primo o nel secondo caso – ci siano differenze così evidenti, passando da complessive 24.000 giornate di assenza a circa 11.000. Sono dati che qualcuno ha ‘‘taroccato’’ ad arte o sono frutto di un errore macroscopico, visti gli scostamenti? Le risposte arriveranno nei prossimi giorni. Certo è che con la sua presa di posizione, il sindacato ha comunque di fatto assunto il comportamento dello struzzo: di fronte ad una iniziativa nazionale di Confindustria, alla quale hanno dato risonanza i maggiori quotidiani italiani, anziché confrontarsi con i lavoratori su quali possano essere le conseguenze di tale campagna, che ha acceso i riflettori sui ‘‘mali’’ del pubblico impiego, ha preferito ingaggiare una battaglia conl’Amministrazione, con 3 giorni di assemblea che hanno arrecato disagi ai cittadini, senza interrogarsi su quali siano cause e rimedi di una situazione che – maglia nera o no – esiste e non riguarda solo Civitavecchia.

ULTIME NEWS