Pubblicato il

Ato 2, si allarga il fronte del no

Come in altre città del comprensorio anche a Cerveteri resta di attualità il dibattito attorno alla gestione del servizio idrico, alla luce degli obblighi di riorganizzazione sanciti dalla legge Galli.
Un dibattito riacceso in città dal Movimento Governo Civico, che ha annunciato di aver aderito alla campagna per la ripubblicizzazione dell’acqua ed al comitato promotore della Legge d’iniziativa popolare ‘‘Acqua pubblica, ci metto la firma!’’.
«È necessario ricordare – si legge in una nota del Movimento – che il “Decreto Bersani” concede ampio tempo agli Enti Locali per approfondire la discussione in merito alla proprietà e alla gestione del servizio idrico integrato. A nostro avviso, come riportato nel programma elettorale dell’Unione, è necessario ribadire con forza che il servizio idrico debba rimanere in mano pubblica. Restiamo pertanto convinti che la gestione delle risorse territoriali affidata all’imprenditoria privata, non porti alcun giovamento alla comunità, né in termini economici né in termini di sicurezza e manutenzione delle strutture pubbliche. Ed è per questo che invitiamo l’Amministrazione Comunale a riflettere attentamente in merito alla delibera consigliare che determinerebbe il passaggio della gestione del servizio idrico ad ACEA ATO2. Pertanto, con il nostro Consigliere Comunale Alessio Pascucci, allestiremo Domenica 11 Febbraio dalle ore 10.30 alle ore 12.30, un banchetto al mercato di Marina di Cerveteri (Via Etruria Meridionale). Facciamo appello ai tutti i nostri concittadini – conclude la nota – a recarsi numerosi nei punti di raccolta firme da noi organizzati, potendo così incrementare le già 35.000 sottoscrizioni raccolte in tutta Italia».
Sempre a Cerveteri alla raccolta di firme in favore della ripubblicizzazione dell’acqua, sostenuta nel Lazio da Crap (Coordinamento Romano Acqua Pubblica) partecipa anche il neonato comitato ‘‘Il diritto all’acqua di tutti’’.
Due gli appuntamenti informativi fissati per il mese di febbraio. Il primo è previsto per lunedì prossimo, alle 10 presso l’aula consiliare del Comune di Cerveteri, dove si svolgerà un incontro pubblico con le scuole. Lunedì 26, sempre alle 10, un nuovo incontro con gli alunni avrà luogo invece nell’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo Don Milani di Valcanneto. Durante gli incontri procederà alla raccolta di firme. «La raccolta – precisano dal comitato – terminerà a giugno e sono necessarie almeno 50.000 firme per supportare la legge di iniziativa popolare».

ULTIME NEWS