Pubblicato il

Attig: "Antenne, entro il 20 settembre il nuovo regolamento"

L'assessore all'Ambiente promette un’accelerazione dopo l’ennesima protesta contro l’impianto H3G di via Adriana Le operazioni erano riprese nonostante la diffida. Sale la tensione: un’ottantenne finisce in ospedale

L'assessore all'Ambiente promette un’accelerazione dopo l’ennesima protesta contro l’impianto H3G di via Adriana Le operazioni erano riprese nonostante la diffida. Sale la tensione: un’ottantenne finisce in ospedale

Sarà pronto il 20 settembre prossimo il regolamento sull’installazione in città delle antenne di telefonia mobile, allo studio da mesi dell’Ufficio Tecnico del Pincio e dell’Assessorato all’Ambiente. Tra oggi e domani, infatti, si concluderanno i sopralluoghi per verificare le aree idonee o meno alle nuove installazioni e allo spostamento delle vecchie.

«Perchè un conto – ha spiegato l’assessore all’Ambiente Fabiana Attig – è vederli su carta, un conto è valutare la concreta fattibilità delle ipotesi. L’obiettivo, una volta conclusa la bozza di regolamento, sarà convocare degli incontri sia con le circoscrizioni, sia con gli stessi gestori, per poter poi far giungere la nostra proposta in Consiglio Comunale per la definitiva approvazione. Si tratta di un regolamento necessario, in grado di colmare un vuoto legislativo che, nel tempo, ha creato fin troppi problemi». L’ultimo quello relativo all’antenna di via Adriana. Anche ieri, dopo soli tre giorni dall’ultima protesta dei residenti contrari ai lavori del gestore telefonico H3G per l’antenna sul tetto della palestra Athlos Club, i cittadini si sono ritrovati in strada per chiedere l’ennesimo blocco dei lavori. Alcuni operai si erano infatti presentati per dare il via alle operazioni di installazione, nonostante la diffida emessa dal Comune nei giorni scorsi. «Per problemi interni alla Azienda – ha spiegato Alessandro Maruccio, presente sia come consigliere della Lista Moscherini che come PROTESTApresidente del comitato contro l’antenna – non sarebbe arrivato in tempo l’avviso, notificato di nuovo in mattinata dalla Polizia Municipale. Non è possibile, però, che i cittadini debbano stare ogni giorno, binocolo alla mano, a controllare il tetto della palestra». E con il nuovo regolamento si andranno così a risolvere molte questioni. Solo su via Adriana è diventato ormai improcrastinabile un intervento risolutivo: lo si è visto anche ieri mattina quando, a dimostrazione proprio della tensione che si respira, ci sono state liti anche violente tra i presenti. Tanto che una signora, ottantenne, è stata trasferita in ambulanza al pronto soccorso del San Paolo per degli accertamenti dopo una accesa discussione con un’altra donna.

ULTIME NEWS