Pubblicato il

Authority, ancora mistero sulla nomina del presidente <br />

Regione Lazio e Ministero dei Trasporti non confermano la trasmissione della terna, che era attesa per oggi. Intanto la Camera di Commercio di Roma lancia la candidatura di Giovanni Parrillo 

Regione Lazio e Ministero dei Trasporti non confermano la trasmissione della terna, che era attesa per oggi. Intanto la Camera di Commercio di Roma lancia la candidatura di Giovanni Parrillo 

PORTO-AUTORITAÈ giallo sulla terna dei nomi per la presidenza dell’Autorità Portuale.
Mentre si continuano a rincorrere voci sulla presenza o meno di personaggi locali come Enrico Luciani e Pietro Tidei, dal gabinetto del Ministro dei Trasporti Bianchi e dalla presidenza della Regione Lazio non arrivano conferme sulla trasmissione della rosa di nomi, che pure era attesa per ieri. Silenzio dunque, che potrebbe anche significare che per la nomina del nuovo presidente di Molo Vespucci il braccio di ferro romano ingaggiato da Ds e Margherita, con l’aggiunta a sorpresa del Prc, non si è concluso.
Intanto però si sa che a far parte della terna potrebbe entrare anche Giovanni Parrillo, nome indicato con forza dalla Camera di Commercio di Roma, uno dei dieci ‘‘grandi elettori’’. «Aspettiamo – ha detto il presidente dell’ente Andrea Mondello – di ottenere il risultato che il candidato con il miglior curriculum diventi presidente dell’autorità portuale di Civitavecchia. Con ogni giorno di ritardo – ha aggiunto – diamo senso di scarsa attenzione al sistema imprenditoriale e verso una persona che per struttura professionale e qualità etiche era la più indicata. Se non fosse così dovremmo capire perché la scelta non ha favorito Giovanni Parrillo, ma altri».
Una posizione netta, che però non tiene conto delle numerose ed insistenti indiscrezioni, che danno per probabile o quasi certa la nomina dell’attuale assessore regionale ai trasporti Fabio Ciani, candidatura per la quale la Margherita starebbe facendo sentire tutto il proprio peso, anche in virtù di alcuni equilibri romani e che potrebbe (il condizionale è d’obbligo) trasformarsi in nomina già nei prossimi giorni.

ULTIME NEWS