Pubblicato il

Battilocchio: ancora un primato a Bruxelles

A tre anni dall’inizio del mandato al Parlamento Europeo,e’ancora Alessandro Battilocchio,Capogruppo del Nuovo Psi, il Deputato che e’intervenuto piu’volte in Aula nel corso delle sedute plenarie.in ben 105 occasioni il parlamentare socialista ha preso la parola in Aula,portando avanti le tesi del suo Partito, del suo territorio e, piu’in generale, del suo Paese.Battilocchio, che e’anche Sindaco al secondo mandato di Tolfa, dove e’stato riconfermato con netta maggioranza nel 2006,é stato il piu’giovane deputato italiano della storia del Parlamento Europeo:nel 2004 le porte di Strasburgo si sono aperte a nemmeno 27 anni,grazie ai 10 mila voti di preferenza che raccolse.E’membro della Commissione Sviluppo e Cooperazione, della Commissione Trasporti e turismo e della Commissione Petizioni e segue, per il Parlamento Europeo, i rapporti con il Caucaso Meridionale e con il Kazakhstan.Rappresenta,assieme a Gianni De Michelis, il Nuovo Psi che sta partecipando al percorso nazionale della Costituente Socialista che intende rilanciare il PSI.
“Ce la metto tutta, ogni giorno, per portare avanti al meglio il compîto che i cittadini mi hanno assegnato e sono lusingato dall’entusiasmo e dal calore crescente:spero davvero di continuare ad essere all’altezza della fiducia riposta in me.Sto seguendo problematiche complesse ed importanti, in particolare legate al campo dello sviluppo e della cooperazione internazionale, che riguarda le aree piu’povere del mondo,nazioni e popoli in ginocchio che vogliono rialzare la testa.Sono anche impegnato, ogni giorno, a rappresentare le istanze dei giovani:sento tutta la responsabilita’di portare nelle Istituzioni la voce di una nuova generazione di europei che vive un mondo profondamente diverso e modificato rispetto a quello dei propri genitori;su alcune situazioni(miglioramenti progetti Erasmus e Leonardo,carta dei giovani europei,roaming,ricariche telefoniche)sono lieto di aver dato un contributo concreto.Prosegue dunque il mio impegno che e’anche una scelta di vita,visto che alla politica sto volentieri dedicando, senza risparmio di tempo ed energie, quelli che Renato Zero chiama”i migliori anni della vita”.
A tre anni dall’inizio del mandato al Parlamento Europeo,e’ancora Alessandro Battilocchio,Capogruppo del Nuovo Psi, il Deputato che e’intervenuto piu’volte in Aula nel corso delle sedute plenarie.in ben 105 occasioni il parlamentare socialista ha preso la parola in Aula,portando avanti le tesi del suo Partito, del suo territorio e, piu’in generale, del suo Paese.Battilocchio, che e’anche Sindaco al secondo mandato di Tolfa, dove e’stato riconfermato con netta maggioranza nel 2006,é stato il piu’giovane deputato italiano della storia del Parlamento Europeo:nel 2004 le porte di Strasburgo si sono aperte a nemmeno 27 anni,grazie ai 10 mila voti di preferenza che raccolse.E’membro della Commissione Sviluppo e Cooperazione, della Commissione Trasporti e turismo e della Commissione Petizioni e segue, per il Parlamento Europeo, i rapporti con il Caucaso Meridionale e con il Kazakhstan.Rappresenta,assieme a Gianni De Michelis, il Nuovo Psi che sta partecipando al percorso nazionale della Costituente Socialista che intende rilanciare il PSI.
“Ce la metto tutta, ogni giorno, per portare avanti al meglio il compîto che i cittadini mi hanno assegnato e sono lusingato dall’entusiasmo e dal calore crescente:spero davvero di continuare ad essere all’altezza della fiducia riposta in me.Sto seguendo problematiche complesse ed importanti, in particolare legate al campo dello sviluppo e della cooperazione internazionale, che riguarda le aree piu’povere del mondo,nazioni e popoli in ginocchio che vogliono rialzare la testa.Sono anche impegnato, ogni giorno, a rappresentare le istanze dei giovani:sento tutta la responsabilita’di portare nelle Istituzioni la voce di una nuova generazione di europei che vive un mondo profondamente diverso e modificato rispetto a quello dei propri genitori;su alcune situazioni(miglioramenti progetti Erasmus e Leonardo,carta dei giovani europei,roaming,ricariche telefoniche)sono lieto di aver dato un contributo concreto.Prosegue dunque il mio impegno che e’anche una scelta di vita,visto che alla politica sto volentieri dedicando, senza risparmio di tempo ed energie, quelli che Renato Zero chiama”i migliori anni della vita”.
A tre anni dall’inizio del mandato al Parlamento Europeo,e’ancora Alessandro Battilocchio,Capogruppo del Nuovo Psi, il Deputato che e’intervenuto piu’volte in Aula nel corso delle sedute plenarie.in ben 105 occasioni il parlamentare socialista ha preso la parola in Aula,portando avanti le tesi del suo Partito, del suo territorio e, piu’in generale, del suo Paese.Battilocchio, che e’anche Sindaco al secondo mandato di Tolfa, dove e’stato riconfermato con netta maggioranza nel 2006,é stato il piu’giovane deputato italiano della storia del Parlamento Europeo:nel 2004 le porte di Strasburgo si sono aperte a nemmeno 27 anni,grazie ai 10 mila voti di preferenza che raccolse.E’membro della Commissione Sviluppo e Cooperazione, della Commissione Trasporti e turismo e della Commissione Petizioni e segue, per il Parlamento Europeo, i rapporti con il Caucaso Meridionale e con il Kazakhstan.Rappresenta,assieme a Gianni De Michelis, il Nuovo Psi che sta partecipando al percorso nazionale della Costituente Socialista che intende rilanciare il PSI.
“Ce la metto tutta, ogni giorno, per portare avanti al meglio il compîto che i cittadini mi hanno assegnato e sono lusingato dall’entusiasmo e dal calore crescente:spero davvero di continuare ad essere all’altezza della fiducia riposta in me.Sto seguendo problematiche complesse ed importanti, in particolare legate al campo dello sviluppo e della cooperazione internazionale, che riguarda le aree piu’povere del mondo,nazioni e popoli in ginocchio che vogliono rialzare la testa.Sono anche impegnato, ogni giorno, a rappresentare le istanze dei giovani:sento tutta la responsabilita’di portare nelle Istituzioni la voce di una nuova generazione di europei che vive un mondo profondamente diverso e modificato rispetto a quello dei propri genitori;su alcune situazioni(miglioramenti progetti Erasmus e Leonardo,carta dei giovani europei,roaming,ricariche telefoniche)sono lieto di aver dato un contributo concreto.Prosegue dunque il mio impegno che e’anche una scelta di vita,visto che alla politica sto volentieri dedicando, senza risparmio di tempo ed energie, quelli che Renato Zero chiama”i migliori anni della vita”.

ULTIME NEWS