Pubblicato il

Bilancio approvato a colpi di maggioranza <br />

LA MANOVRA ECONOMICA PER IL 2007 è STATA VOTATA LUNEDì SERA IN CONSIGLIO COMUNALE  Dodici voti a favore e cinque contrari. Resta invariata l’Ici e aumenta la Bucalossi

LA MANOVRA ECONOMICA PER IL 2007 è STATA VOTATA LUNEDì SERA IN CONSIGLIO COMUNALE  Dodici voti a favore e cinque contrari. Resta invariata l’Ici e aumenta la Bucalossi

SANTA MARINELLA – Il bilancio preventivo 2007 del comune di Santa Marinella è stato approvato nella nottata di lunedì. Il consiglio era iniziato la mattina ma, a causa dell’assenza di molti consiglieri, era slittato fino alle 21 quando il presidente ha messo in discussione l’approvazione del documento economico. Naturalmente grande la soddisfazione del sindaco Tidei. “In barba a gufi e gufetti – ha dichiarato il sindaco – il bilancio è stato approvato con il risultato finale di dodici voti a favore e cinque contrari. Piuttosto che una maggioranza in difficoltà come avrebbe voluto qualcuno, ciò testimonia una opposizione sfaldata. I fatti importanti del bilancio sono che non è stata aumentata l’Ici, non è stata introdotta l’Irpef comunale, la Tarsu è stata aumentata secondo la misura di legge ed è stata riequilibrata la Bucalossi”. Proprio la Bucalossi, la tassa pagata dai costruttori immobiliari al momento del rilascio del permesso di costruire, è stata protagonista del consiglio di ieri mattina, quando il delegato ai lavori pubblici Andrea Bianchi ne ha proposto il raddoppio. «Non è un aumento del 100% in senso tecnico perché il Comune – ha dichiarato Bianchi – aveva tariffe congelate da tempo; direi piuttosto che abbiamo riallineato i valori della tassa a quelli praticati nei comuni vicini». L’approvazione ha suscitato numerose critiche, soprattutto dai banchi della minoranza. Sotto i riflettori il problema dell’immediata esecutività della delibera «che penalizza le persone – ha detto Achille Ricci – all’oscuro delle intenzioni dell’amministrazione e che si vedono raddoppiare il costo degli oneri concessori solo perché non sono stati a ritirare la concessione entro stamattina». Solita assenza dell’assessore Fabio Quartieri che pare, se non in rotta, quantomeno aver perso la sintonia con il sindaco ed il resto della maggioranza. La stessa maggioranza che, con Flaminia Assumma che ha abbandonato il lato dell’aula riservato al gruppo misto ed ora siede tra le fila della maggioranza, ha i numeri per governare ma è diversa da quella che la città ha votato con un plebiscito due anni fa.(Cris. Deg.)

ULTIME NEWS