Pubblicato il

Bomba, operazione da 56 mila euro

CIVITAVECCHIA – Oltre 150 tra agenti e uomini messi a disposizione dalla Polizia Municipale, Guardia di Finanza, Carabinieri, Polizia di Stato e Vigili del Fuoco. Trenta i volontari della Protezione Civile, 60 quelli della Croce Rossa che daranno assistenza alle persone evacuate. Quattro gli istituti scolastici che rimarranno chiusi per l’intera mattinata. Circa 56 mila euro il costo dell’operazione per il Pincio. Di questi 30 mila serviranno per il despolettamento a via Annovazzi e 26 mila per la macchina organizzativa messa in campo dal Comune. Sabato, il giorno del brillamento della bomba d’aereo di fabbricazione americana trovata al civico 35 di via Annovazzi, è ormai alle porte ed il piano del Comune, coordinato dalla Prefettura di Roma, è stato messo a punto. «Abbiamo lavorato alacremente per affrontare al meglio questo evento – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Enrico Zappacosta – confidiamo nella disponibilità della cittadinanza per evitare troppi disagi». Due i punti focali delle operazioni. Da un lato il Palazzetto dello Sport di via Barbaranelli, dove verranno allestite tende da campo riscaldate e forniti generi alimentari: qui i volontari della CRI garantiranno assistenza ai cittadini che saranno evacuati. Dall’altro gli uffici comunali di Fiumaretta. EVACUATIQui invece sarà ospitata la centrale operativa mista per le forze dell’ordine che coordineranno da là le operazioni. Efficiente anche il piano della viabilità predisposto dalla Polizia Municipale. «I varchi di accesso alla zona rossa, quella compresa nel raggio di 300 metri dal luogo di ritrovamento della bomba – ha spiegato infatti il comandante Carlo Sisti – saranno monitorati dagli agenti che, a partire dalle 8, impediranno l’accesso ad auto e persone. Alle 9 inizieranno invece le operazioni di despolettamento eseguite dagli artificeri del 6° Reggimento Genio Pionieri dell’Esercito. Confidiamo nella massima collaborazione della popolazione».  

ULTIME NEWS