Pubblicato il

Carbone, la minoranza a Santa Marinella occupa la sala del Consiglio

Domani alle 17,30 i partiti di centrodestra insieme a Sdi e Rifondazione si insedieranno in biblioteca Angelo Grimaldi, promotore dell’iniziativa: «Vogliamo richiamare l’attenzione della città su questo problema» «L’amministrazione Tidei deve uscire dall’ambiguità». Nei prossimi giorni la massima assise si riunirà in formula aperta

Domani alle 17,30 i partiti di centrodestra insieme a Sdi e Rifondazione si insedieranno in biblioteca Angelo Grimaldi, promotore dell’iniziativa: «Vogliamo richiamare l’attenzione della città su questo problema» «L’amministrazione Tidei deve uscire dall’ambiguità». Nei prossimi giorni la massima assise si riunirà in formula aperta

di CRISTIANO A. DEGNI

S. MARINELLA – Domani, a partire dalle ore 17,30 la minoranza al completo occuperà l’aula consiliare del comune di Santa Marinella. Le ragioni di tale iniziativa sono spiegate da Angelo Grimaldi, consigliere comunale di minoranza e tra i promotori dell’iniziativa. «Il gruppo consiliare di minoranza occupa – dice Grimaldi – per richiamare l’attenzione e la sensibilità della città e dei cittadini sui problemi derivanti dalla conversione a carbone della centrale Enel di Civitavecchia, considerata ormai in modo unanime altamente pericolosa per la salute dei cittadini e la salubrità del comprensorio». A questa iniziativa, certamente più appariscente, i consiglieri hanno affiancato anche la richiesta di un consiglio comunale aperto dove sarà discusso il problema. «Abbiamo interesse che la città dibatta su quanto questa amministrazione comunale, governata dal sindaco Tidei, abbia fatto ed intenda fare per distinguersi dall’ambiguità che fino ad oggi ha distinto le azioni della giunta come anche quelle del governo regionale e nazionale – spiega Grimaldi -. Questo è uno dei motivi per i quali intraprendiamo anche a Santa Marinella un tipo di manifestazione che, partita da Tarquinia e dal suo sindaco Alessandro Giulivi, si sta proponendo sempre con maggiore insistenza in tutti i centri dell’alto Lazio.

ULTIME NEWS