Pubblicato il

Caso Mammoli, la parola al perito

CIVITAVECCHIA – E’ stato rinviato al 17 gennaio prossimo, per la discussione finale, il processo a carico di K. S., la 35enne accusata di aver permesso gli incontri sessuali tra suo figlio, minorenne, ed Angelo Mammoli. Nell’udienza di questa mattina è stato ascoltato l’unico teste previsto, il consulente incaricato di effettuare una perizia sullo stato della donna.
L’esame era stato richiesto dal difensore dell’imputata, l’avv. Daniela Salerni, la quale ha preferito, invece dell’ordinario procedimento, il rito abbreviato. Decisione condizionata però all’esperimento della consulenza sullo stato di salute della donna. Il perito avrebbe riconosciuto l’incapacità di intendere e volere, ma ne ha escluso una qualsiasi forma di pericolosità sociale.
B.L.R.

ULTIME NEWS