Pubblicato il

Cerveteri, coltivava marijuana: arrestato stewart

Dopo una serie di pedinamenti e controlli, blitz dei Carabinieri nell’abitazione di Campo di Mare L'uomo, G.M. di 41 anni, teneva in villa otto piante di canapa indiana alte un metro e mezzo. Sorpreso anche con marijuana essicata Sequestrati 1300 grammi di droga. L’uomo dovrà rispondere del reato di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio

Dopo una serie di pedinamenti e controlli, blitz dei Carabinieri nell’abitazione di Campo di Mare L'uomo, G.M. di 41 anni, teneva in villa otto piante di canapa indiana alte un metro e mezzo. Sorpreso anche con marijuana essicata Sequestrati 1300 grammi di droga. L’uomo dovrà rispondere del reato di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio

CERVETERI – Coltivava marijuana in casa. Insospettabile stewart di una nota compagnia aerea è finito in manette con l’accusa di coltivazione e detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A scovare la piantagione sono stati gli uomini del Comando Compagnia Carabinieri di Civitavecchia nel corso dell’attività di controllo predisposta al fine di ridurre il fenomeno dell’uso e spaccio di stupefacenti, soprattutto a sud del litorale laziale. Lo stewart, G.M. di 41 anni, di Cerveteri, è stato sorpreso venerdì dai carabinieri della stazione di Campo di Mare, dopo una serie di pedinamenti e controlli. I militari hanno rotto gli indulgi ed hanno fatto irruzione all’interno della villa dell’uomo. Dopo un’attenta perquisizione, estesa al giardino attiguo all’abitazione, i carabinieri hanno trovato otto piante di canapa indiana, già cresciute, per un altezza di circa un metro e mezzo e foglie essiccate di marijuana già pronte per essere destinate all’illecito commercio, per complessivi 1300 grammi di droga. Tutto è stato sottoposto a sequestro. Per G.M. sono scattate le manette ed è stato associato al carcere di Civitavecchia, a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’attività investigativa è ancora in corso per risalire al mercato illecito di riferimento.

ULTIME NEWS