Pubblicato il

Corneto, rivelazione made in Civitavecchia <br />

Sedici vittorie, cinque pareggi ed altrettante sconfitte con 61 gol fatti (miglior attacco del girone) e 25 subiti per un totale di 53 punti. Sono questi i numeri del sorprendente Corneto, vera rivelazione del campionato dei giovanissimi regionali. La squadra guidata da Piero Forcella, secondo gli addetti ai lavori, non sembrava in grado di poter reggere l’urto della categoria, così come era stata allestita. La mossa giusta è stata affidare il gruppo ad un tecnico esperto e preparato come Piero Forcella, che si è confermato un mister ideale per ‘‘trasformare in cigno il brutto anatroccolo’’. La sua squadra composta da giocatori tarquinesi ha trovato un valore aggiunto in quei cinque ragazzi, che non rientravno nei piani della Civitavecchiese, ovvero Vittorangeli, Corocher, Zedde, Palmieri ed Antonini, che si sono tra l’altro presi una bella rivincita la scorsa settimana a via Montanucci, sconfiggendo 2-0 i nerazzurri di Stampigioni, costringendoli di fatto allo spareggio per un secondo posto che era ormai ad un tiro di schioppo dall’Usc. E tra l’altro con il sonoro 9-1 rifilato nell’ultima di campionato al fanalino di coda Fiumicino, il Corneto ha chiuso a 53 punti, ovvero a sole quattro lunghezze dal secondo posto. «Qualche rammarico? – risponde Forcella – con una manciata di punti in più potevamo addirittura competere per il secondo posto e dunque per l’élite, ma siamo già andati ben oltre quelle che erano le nostre possibilità. I ragazzi hanno fatto un vero e proprio miracolo ed a loro non possiamo che dire bravi». Se il Corneto è stata la rivelazione del girone, il Santa Marinella può ritenersi soddisfatto del suo campionato: col pari (3-3) a Montefiascone i rossoblu hanno chiuso a metà classifica con 27 punti.

ULTIME NEWS