Pubblicato il

Cotral, Civitavecchia declassata a fermata

«Dopo la mancata idoneità ad ospitare gare mondiali dello stadio del nuoto, e la perdita dei corsi universitari in ‘‘Ingegneria della Sicurezza’’ ci si trova ora ad affrontare anche lo smantellamento della sede Cotral». Sembra proprio questa la novità riscontrata dalla Lista Porro, in merito alla società di trasporto pubblico. Dopo l’accordo tra i piani alti di Cotral e i sindacati per la creazione di ‘‘poli manutentivi primari’’ nella regione, Civitavecchia sembra essere la grande esclusa nel ruolo di base logistica del trasporto, venendo declassata a semplice ‘‘fermata’’. «Dei poli primari faranno parte i capoluoghi di provincia, Cerveteri e Montalto – continuano i porriani – la nostra città è stata inserita tra le sedi che prevedono solo lo stazionamento dei mezzi e la presenza di un unico meccanico per piccoli interventi. Il personale di terra sarà trasferito. Questa perdita significherebbe disagi in caso di guasti e una riduzione delle corse verso i comuni limitrofi danneggerebbe il pendolarismo scolastico, turistico e lavorativo».

ULTIME NEWS