Pubblicato il

Crisi nera per gli allevatori di ovini

Montalto di Castro. I prezzi di grano e foraggio sono alle stelle a causa della siccità della scorsa estate Vertice tra Comune e istituti di credito per stabilire prestiti a tassi agevolati: il vicesindaco e assessore Angelo Brizi ha chiesto l’abbattimento di almeno due punti percentuali. Già dai prossimi giorni potranno essere erogati i finanziamenti

Montalto di Castro. I prezzi di grano e foraggio sono alle stelle a causa della siccità della scorsa estate Vertice tra Comune e istituti di credito per stabilire prestiti a tassi agevolati: il vicesindaco e assessore Angelo Brizi ha chiesto l’abbattimento di almeno due punti percentuali. Già dai prossimi giorni potranno essere erogati i finanziamenti

MONTALTO DI CASTRO – Crisi nera per i numerosi allevatori di Montalto di Castro alle prese con prezzi da capogiro a causa della scarsità di grano e foraggi e di tutte quelle colture necessarie a portare avanti gli allevamenti di pecore. Dopo la ripetuta lamentela da parte degli allevatori, ieri il Comune ha deciso di rimboccarsi le maniche aprendo una strada a favore degli allevatori del comparto della pastorizia. L’assessore e vice sindaco Angelo Brizi ha infatti convocato tutti i direttori delle filiali delle varie banche presenti nel paese per esporre la proposta di intervento a favore degli allevatori seguendo la stessa linea che fu adottata due anni fa per l’agricoltura, quando interi campi coltivati furono colpiti dalle disastrose alluvioni. Obiettivo del vertice è stato proprio quello di trovare una soluzione al fine di garantire un sostegno economico al settore, attraverso l’abbattimento degli interessi: di almeno un paio di punti percentuali rispetto a quelli che le banche impongono sui prestiti inoltrati dai pastori. In questo periodo gli allevamenti di pecore sono costipati nelle stalle e vengono nutriti perlopiù con mangimi e foraggi che hanno costi molto elevati rispetto agli anni scorsi proprio a causa della siccità che si è registrata la scorsa estate e che non ha consentito lo sviluppo di ‘erbai’ per il nutrimento degli ovini. Il summit si è concluso con un esito positivo: le banche si sono infatti dichiarate disponibili ad intervenire in favore delle situazioni più in difficoltà. Già dai prossimi giorni gli allevatori potranno dunque contare su una mano tesa in loro favore per ottenere a tassi agevolati quei finanziamenti diventati vitali per il sostentamento degli ovini. Del resto gli allevatori di pecore da qualche anno vivono in condizioni di difficoltà economica dovuta anche ai vari casi di scrapie che si sono registrati. Si tratta di una grave malattia che colpisce le pecore e che ha costretto all’abbattimento di interi gregge di pecore, del latte e di tutto il materiale con il quale sono venuti a contatto. Qualche anno fa i veterinari Asl furono costretti a controlli a tappeto per un’azione di pulizia in seguito alla quale gli allevatori devono ancora risollevarsi. L’azione del Comune punta proprio a dare una speranza al settore.

ULTIME NEWS