Pubblicato il

Dalla pelota <br />alla pellicola <br />

Ascesa e declino di Diego Armando Maradona. L’ultimo film di Marco Risi, uscito nelle sale italiane il 30 marzo scorso, racconta la vita di uno dei calciatori più acclamati e al tempo stesso più discussi di sempre. Un ragazzo che con il proprio talento ha riscattato se stesso e la famiglia dalla povertà originaria. Genio e sregolatezza, estro e debolezza, inferno e paradiso. In una parola sola, Maradona. Il regista, figlio del grande Dino Risi, ha saputo trattare la materia biografica con indiscutibile maestria. I primi calci alla ‘‘pelota’’, la maturazione, il successo e l’inevitabile tonfo: sezioni narrative tutte ben rappresentate. La storia è affascinante, soprattutto per gli amanti del calcio. Il primo gol segnato all’Inghilterra a Messico ’86, quello della mano de Dios, è entrato nella storia. Per non parlare della seconda, incredibile rete, sempre agli inglesi. Sebbene la parte finale del film risulti statica, ripetitiva, la pellicola rimane pur sempre fruibilissima. Omaggio ad un grande del calcio. Vin.So.

ULTIME NEWS