Pubblicato il

De Marco: "Emergenza abitativa, serve intervento differenziato"

CIVITAVECCHIA – Anche il capogruppo di Forza Italia Aldo De Marco è voluto intervenire sulla questione emergenza abitativa, soffermandosi in particolare sulle tre le difficoltà principali da affrontare: la localizzazione dell’area, i problemi legati alla manodopera non professionale e i tempi dell’intervento. Per De Marco infatti la soluzione dell’autocostruzione, proposta da Marietta Tidei e Alessio Gatti, da sola non può bastare. «Sicuramente l’ipotesi non è da scartare – afferma il capogruppo di FI – ma deve far parte di un pacchetto complessivo d interventi. In primis, bisogna dire le cose come stanno, il problema della casa non può essere risolto dal Comune o solo dal Comune ma necessita di un intervento ai massimi livelli istituzionali: Governo, Regione, Provincia etc». Per l’assegnazione degli alloggi Ater serve quindi «un intervento differenziato – aggiunge De Marco – che preveda diverse fasi d’intervento: tra cui un protocollo d’intesa con l’Ater che individui i siti di interventi per la costruzione di alloggi di Erp, con piani precisi e particolareggiati di interventi edilizi, ad esempio, in tre anni la realizzazione di tot alloggi; interventi come quelli promossi dal sindaco Moscherini sull’edilizia privata che prevedano una percentuale di case da destinare all’edilizia popolare per le famiglie meno abbienti; l’utilizzo di fondi nazionali, regionali e comunali per l’acquisto di case da destinare all’emergenza abitativa come ad esempio l’attuale pubblicazione del bando presente in comune per l’acquisto da privati; forme d’intervento in house come l’autocostruzione, o attraverso l’intervento di edilizia combinata tra pubblico e privato dove il pubblico mette il terreno e il privato costruisce l’edificio e via dicendo». Queste in finale sono alcune delle idee che il capogruppo di FI propone per affrontare il problema dell’emergenza abitativa in città.

ULTIME NEWS