Pubblicato il

Decesso alla  Siligato, caso archiviato

E’ stato archiviato il caso relativo alla morte di Sandro Gentile, il 50enne bancario di Ladispoli deceduto nel febbraio dello scorso anno alla clinica Siligato dopo un intervento in endoscopia per rimuovere alcuni calcoli alla vescica.
L’autopsia parlava di aritmia cardiaca come causa del decesso, ma la Procura aprì un’inchiesta iscrivendo nel registro degli indagati il direttore sanitario Vera Caira e i due medici che avevano operato l’uomo, Massimiliano Di Marco e Ranieri Mantovani. Per loro l’accusa era di omicidio colposo.
Oggi, dopo un anno e mezzo, il giudice per le indagini preliminari, dott. Giovanni Giorgianni, ha accolto la richiesta dello stesso pubblico ministero, dr.ssa Elena Neri, di archiviare il caso, come già chiesto anche dai legali difensori dei tre indagati, gli avvocati Antonio Maria Carlevaro, Pier Salvatore Maruccio, e Stefano Capuani e Roberta Sacco.

ULTIME NEWS