Pubblicato il

Defunti, mattinata di celebrazioni

CIVITAVECCHIA – Si sono svolte questa mattina, come è consuetudine, le celebrazioni in occasione della Commemorazione dei Defunti.
La delegazione, guidata dal Sindaco Moscherini e dal comandante del Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito, il generale Di Federico, insieme alle autorità civili, militari e religiose cittadine, ha deposto corone ed omaggi floreali ai monumenti ai caduti della Prima Guerra Mondiale, della Seconda Guerra Mondiale, dei Bombardamenti su Civitavecchia e degli COMMEMORAZIONEEx Internati, tutti all’interno del Cimitero Vecchio.
Ad ospitare le celebrazioni anche il ristrutturato Tempietto Bramantesco. Il lavoro di restauro del pregevole manufatto, dietro precise indicazioni fornite in estate dal primo cittadino durante un sopralluogo, è stato effettuato nei mesi scorsi dall’assessorato ai Lavori Pubblici, sotto il coordinamento dell’Assessore Enrico Zappacosta.
Proprio qui, alle 15, il Vescovo mons. Carlo Chenis, ha officiato una Santa Messa in Commemorazione dei Defunti, dopo quella già celebrata questa mattina alle 10.30 al cimitero nuovo di via Braccianese Claudia.         

“Sono stato felice – ha dichiarato Moscherini – di poter celebrare per la prima volta da Sindaco queste onoranze, perché è bene che la città abbia ferma la sua memoria. Sono stato inoltre soddisfatto del restauro sul Tempietto Bramantesco, che ha permesso di recuperare dal degrado proprio uno dei luoghi che, oltre ad essere di pregio architettonico, rappresenta uno spazio della memoria civitavecchiese. Bisogna per questo ringraziare l’impegno a suo tempo speso dall’allora consigliere provinciale Alvaro Balloni nel finanziare questo restauro, cui seguiranno altri interventi, sia all’interno che all’esterno del Cimitero Monumentale. E’ comunque sotto osservazione anche la situazione del Cimitero Nuovo, dove ci sono da chiarire alcuni aspetti dal punto di vista amministrativo”.

ULTIME NEWS