Pubblicato il

Domani ad Anguillara maratona di polifonia con il III Concorso Gastone Tosato

Un appuntamento da non perdere per gli amanti della polifonia quello con la III edizione del Concorso regionale “Gastone Tosato” per cori polifonici a voci miste di cantori non professionisti in programma per sabato 21 aprile 2007 ad Anguillara. La kermesse, in omaggio al maestro che diede lustro all’Oratorio del Gonfalone, si propone infatti come una vera e propria maratona musicale mettendo a gara gruppi vocali. Ancora una volta a fare da cornice all’evento la quattrocentesca chiesa di San Francesco di Anguillara dove, a partire dalle 11 e fino alle 19 quando si terranno le premiazioni, si avvicenderanno i cori giunti da tutta la regione. Il Concorso organizzato dal locale Comitato Gastone Tosato che riunisce molti allievi del compianto maestro e dal Comune di Anguillara in collaborazione con l’Associazione Regionale Cori del Lazio mette in palio per questa edizione 2007 ben cinque premi. Oltre ai tre tradizionali riconoscimenti (1° premio targa e 1.500 euro, 2° premio targa e 1.000 euro, 3° premio targa e 500 euro) verranno assegnati dalla giuria, composta da personalità qualificate in ambito musicale, il Premio Gastone Tosato per la migliore esecuzione di brani rinascimentali ed il Premio speciale per la migliore esecuzione di brani di autori operanti e residenti nella regione Lazio. Nel 2006 il Concorso fu vinto dal Gruppo Polifonico “Città di Marino” diretto dal maestro Stefano Terribili mentre nell’anno di esordio la vittoria andò al Coro Città di Roma.

Gastone Tosato: Nato a Vicenza il 22 agosto 1913, Gastone Tosato, è stato organista e direttore di coro. Ha compiuto gli studi musicali a Vicenza e si è perfezionato a Roma dove si è stabilito nel 1936. Valente organista di varie basiliche romane, è diventato istruttore del coro dei bambini nella Basilica di San Saba e nel 1945 ha costituito il “Quartetto Polifonico Italiano” in seguito “Coro della Vallicella”. Si è dedicato alla riscoperta di musiche polifoniche sacre e profane. Ha fondato nel 1950 il “Coro Polifonico Romano” con sede nell’Oratorio del Gonfalone, a cui si è aggiunto il “Complesso Strumentale del Gonfalone”. Ha presentato a livello radiofonico (collaborando anche con Radio Vaticana) numerosi concerti per soli, cori ed orchestra di Vivaldi, Galoppi, Caldara, Lotti, Marcello ed altri. Ha svolto inoltre un’intensa attività di ricerca nel campo della musica strumentale del Settecento. Negli anni Settanta si è stabilito ad Anguillara dove ha fondato l’Associazione Amici della Musica operando nel paese con l’istituzione della scuola di flauto dolce, chitarra e pianoforte. Ha costituito il Coro Polifonico “Amici della Musica”. Ha presentato per circa 12 anni concerti di musica ad Anguillara nella chiesa ex conventuale di San Francesco. Gli è stata conferita la nomina a “cittadino onorario” di Anguillara per la notevole attività musicale a favore del paese. Gastone Tosato si è spento a Roma per un malore il 6 aprile del 1991 mentre si trovava nel suo studio nella sede romana dell’Oratorio del Gonfalone. Il 6 gennaio 2006, nell’ambito del progetto “Le strade della memoria” volto a mantenere il ricordo di quanti hanno contribuito alla crescita socio-culturale di Anguillara, l’amministrazione comunale di Anguillara ha intitolato via Gastone Tosato, già via della Vigna, strada che collega via Romana a via Trevignanese.

ULTIME NEWS