Pubblicato il

Droga, arrestata la vedova Bruno

Giusy Longo era sposata con il maresciallo dell'Arma caduto a Nassirya. Con lei è finito in manette il suo compagno, Carlo Grassi. Nell'abitazione della donna in via Paolo Antonini trovati 26 chili di marijuana

Giusy Longo era sposata con il maresciallo dell'Arma caduto a Nassirya. Con lei è finito in manette il suo compagno, Carlo Grassi. Nell'abitazione della donna in via Paolo Antonini trovati 26 chili di marijuana

di GIANTELEMACO PERTICARA’

Clamoroso arresto questo pomeriggio dei carabinieri della stazione di Civitavecchia. A finire in manette, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio, Giusy Longo, la vedova del maresciallo dell’Arma Massimiliano Bruno, caduto nell’attentato di Nassiriya nel 2003. Nella sua abitazione in via Paolo Antonimi sarebbero stati ritrovati 26 chili di marijuana. Con lei i militari hanno tratto in arresto anche il suo compagno, Carlo Grassi, civitavecchiese. L’operazione è scattata attorno alle 14 nella via del centro cittadino e si è conclusa nel giro di un’ora. I carabinieri, che mantengono un riserbo strettissimo, sono stati visti entrare nell’abitazione della donna, al secondo piano della palazzina al civico 13 di via Paolo Antonimi ed uscirne con degli scatoloni. Subito dopo la donna e il suo compagno sono stati fatti salire in macchina. Entrambi, dopo le procedure di rito, sono stati tradotti al supercarcere di Borgata Aurelia dove si trovano a disposizione del magistrato. Giusy Longo, prima della strage di Nassirya viveva con il marito proprio nella casa di via Antonimi nella quale era poi rimasta, insieme ai due figli avuti dal maresciallo dell’Arma.

ULTIME NEWS