Pubblicato il

Droga, Giusy Longo ai domiciliari

di Barbara La Rosa

Giusy Longo la vedova del maresciallo dell’ Arma Massimiliano Bruno attenderà l’esito delle indagini preliminari agli arresti domiciliari in Sicilia a casa del padre. Questa la decisione del Gip Francesco Filocamo al termine dell’udienza di convalida svoltasi questa mattina presso il carcere di Borgata Aurelia dove la donna era detenuta dal giorno dell’ arresto. Il giudice ha, quindi accolto l’ istanza della difesa che aveva richiesto per la sua assistita la scarcerazione ed, in via subordinata, proprio la misura concessa. Giusy Longo, che si è sempre dichiarata estranea ai fatti, ha persistito nella sua linea difensiva anche in sede di interrogatorio di garanzia, negando ogni imputazione e proclamando la sua innocenza. “Questo provvedimento – spiegano gli avvocato difensori Ernesto Tedesco e Leonardo Roscioni – soddisfa sicuramente le nostre aspettative, perché è indice di una diversa valutazione del ruolo dei due indagati. Attendiamo, quindi, fiduciosi, l’ esito delle indagini».
Diversa, invece, la sorte di Carlo Grassi, compagno della donna. Per lui il Gip ha disposto la custodia cautelare in carcere, accogliendo l’ istanza del Pm Maria Bianca Cotronei, che aveva richiesto per entrambi la misura più restrittiva.

ULTIME NEWS