Pubblicato il

Ds: vince la mozione Fassino. Angius, Civitavecchia prima nel Lazio

L'esito dei congressi della Quercia nelle federazioni e nella regione

L'esito dei congressi della Quercia nelle federazioni e nella regione

Nei congressi Ds del Lazio stravince la mozione Fassino che si attesta al 71,64% delle preferenze. Alta anche la percentuale dei votanti in tutta la regione, 25.338, ovvero il 59,08 in percentuale. I dati relativi ai risultati congressuali nel Lazio sono stati illustrati oggi dal segretario regionale dei Ds Nicola Zingaretti. E se, in termini di federazioni, a Roma la mozione Fassino ha ottenuto il 64,07% dei voti, la più bassa del Lazio, il picco massimo lo ha avuto a Tivoli con il 79,19%. Successo anche a Viterbo, dove la mozione uno ottiene il 78,87%, ai Castelli (78,77%), a Frosinone (78,41) a Latina (74,47%), Civitavecchia (68,38%) e Rieti (68,34%). La mozione Mussi, che ha ottenuto il 18,7% dei voti ha ottenuto più consensi a Rieti dove è stata votata dal 24,57% degli aventi diritto. La percentuale più bassa a Viterbo, 14,16%. Infine la mozione Angius si è attestata sul 9,67% dei voti con il massimo delle preferenze a Civitavecchia, 16,36% e il minimo a Tivoli 4,23%. Alla luce di questi dati complessivi nelle varie federazioni della regione, l’esito congressuale di Civitavecchia assume un rilievo ancora maggiore, con l’evidentissimo travaso di consensi dalla mozione Fassino, che non è arrivata neppure al 50%, alla Angius, con la conferma, in sede locale, di una mozione Mussi che, seppure in calo, è più forte rispetto ai voti che mediamente riesce ad ottenere altrove.

ULTIME NEWS