Pubblicato il

Elezioni, Paliotta contro Ruscito

LADISPOLI – “Da qualche settimana gigantografie del candidato sindaco Piero Ruscito campeggiano ad ogni angolo della città: su palazzi, su impalcature, su terrazzi. Sono tutte iniziative illegittime che violano le leggi elettorali le quali prevedono limitazioni per la propaganda elettorale, garantita in quantità e localizzazioni equivalenti per tutti i candidati”. Comincia così l’attacco della coalizione di centrosinistra,  “Alleanza Per Ladispoli” che sostiene la candidatura a sindaco di Crescenzo Paliotta, contro le scelte elettorali del centrodestra. ”Nonostante incontri con le autorità di vigilanza ed inviti a rispettare la legge, il candidato Ruscito – incalzano gli avversari -ha continuato nella sua violazione delle norme dichiarando esplicitamente che avendo acquistato le gigantografie con “i suoi soldi” poteva metterle dove voleva. Invitiamo i cittadini a valutare questo comportamento che, oltre ad essere illegale ed arrogante, pone una questione fondamentale: può aspirare ad essere sindaco di una comunità un candidato che viola la legge già prima di cominciare ad amministrare? Con quale autorità, un giorno che fosse lui il sindaco, potrebbe pretendere il rispetto della legge dagli altri? Il regista Francesco Rosi negli anni sessanta aveva intitolato “Le mani sulla città” un suo film che prendeva spunto dal saccheggio delle città da parte degli speculatori.
Per ora sulla città incombono solo le facce del candidato: speriamo che tra poche settimane tutto venga dimenticato e soprattutto Ladispoli non corra nessun rischio”.

ULTIME NEWS