Pubblicato il

Enel, verso un accordo ponte

La riunione di maggioranza è stata incentrata sulla commissione che si occuperà della trattativa. Moscherini pensa ad un allungamento della convenzione appena scaduta, in vista della revisione definitiva. Alvaro Balloni, Simone Giganti e Luigi Annibali i membri del gruppo di lavoro

La riunione di maggioranza è stata incentrata sulla commissione che si occuperà della trattativa. Moscherini pensa ad un allungamento della convenzione appena scaduta, in vista della revisione definitiva. Alvaro Balloni, Simone Giganti e Luigi Annibali i membri del gruppo di lavoro

di MASSIMILIANO MAGRI’

Le vecchie abitudini che sembravano quasi consolidate, quelle di far coincidere la riunione di maggioranza con appetitose cene, pare proprio che nelle ultime settimane si siano perse. Oggi infatti i consiglieri comunali e i coordinatori di partito si sono ritrovati a palazzo del Pincio addirittura alle 15.00, per discutere alcuni dei temi politici, che negli ultimi giorni hanno agitato le acque della maggioranza. Primo tra tutti quello delle deleghe, argomento discusso lo scorso fine settimana in ben due riunioni di giunta, durante le quali si sarebbe parlato esclusivamente della cosiddetta mappatura, o meglio delle modalità da adottare per evitare uno scomodo sovrapporsi delle competenze di eventuali delegati, con i dieci assessorati esistenti. Nessun nome sarebbe stato proposto al tavolo della sala giunta, da qui l’esigenza da parte del sindaco Gianni Moscherini, di chiamare nuovamente a raccolta tutta la squadra, assessori compresi, provando magari a trattare alcuni incarichi individuali. Un tentativo riuscito solamente in parte quello del primo cittadino, considerato il protrarsi degli ormai prevedibili ‘‘crampi riformisti’’, che hanno nuovamente indotto il movimento a disertare una importante riunione. Presenti i rappresentanti di tutti gli altri partiti della Grande Coalizione, occasione buona per discutere del problema Enel, diventato da qualche settimana oggetto di attenzione da parte della classe politica cittadina. Dopo la preannunciata discussione sulle Zps (Zone a Protezione Speciale), Moscherini avrebbe suggerito un nuovo atteggiamento da adottare nei confronti della S.p.a., partendo da una accurata revisione della convenzione, finora solamente ipotizzata in maniera fantasiosa da alcuni consiglieri comunali. All’aula Calamatta per la prima volta i presenti hanno discusso dei nomi che comporranno la commissione delegata ai rapporti con l’Enel. Tre le proposte avanzate: i nomi, già noti, sono quelli di Alvaro Balloni, unico consigliere comunale inserito nella lista come delegato del Sindaco, seguito da due tecnici: Simone Giganti, direttore generale del Comune, e dal segretario generale Luigi Annibali. Il gruppo di lavoro dovrebbe occuparsi di analizzare la convenzione Enel appena scaduta, per giungere ad un accordo ponte, che garantisca al Pincio un po’ di ossigeno nell’immediato, in attesa di arrivare alla stesura della nuova convenzione.

ULTIME NEWS