Pubblicato il

Erogato dalla Provincia un finanziamento per i cimiteri

Dopo cinque anni il Pincio ottiene 350mila euro per lavori di ammodernamento. Il sindaco Moscherini detta le regole sui servizi cimiteriali: «Voglio maggiore apertura verso i cittadini»

Dopo cinque anni il Pincio ottiene 350mila euro per lavori di ammodernamento. Il sindaco Moscherini detta le regole sui servizi cimiteriali: «Voglio maggiore apertura verso i cittadini»

La mattinata a Piazzale del Pincio, è iniziata di buon ora, con gli assessori Enrico Zappacosta e Fabiana Attig, convocati d’urgenza dal sindaco insieme ai rispettivi dirigenti di settore. Uno dei temi che potrebbe accomunare i lavori pubblici all’ambiente si chiama ‘‘cimiteri’’, tant’è vero che proprio l’argomento loculi ha spinto il primo cittadino a disporre un vertice lampo, ancora prima del suo arrivo in ufficio. Alle 11,00 erano già tutti seduti ad un tavolo, con Gianni Moscherini intento a riferire gli indirizzi gestionali a lui più graditi. Ha disposto una veloce riorganizzazione di tutti i servizi cimiteriali, auspicando un pronto snellimento degli ormai obsoleti regolamenti esistenti. Più spazio alla ricezione del pubblico, che passera per una eccellente riorganizzazione del personale. Il Pincio avrebbe inoltre ottenuto dalla Provincia, 350.000 euro di finanziamenti fermi da 5 anni, che saranno impiegati per il completamento dei lavori di ammodernamento. Un 2 novembre diverso quello che si prospetta, seppure l’amministrazione non ha ancora sciolto il nodo della deroga da richiedere alla regione per autorizzare le sepolture. Intanto sul fronte caldo delle deleghe tutto tace, mentre sono saltate per problemi logistici sia la riunione dei capigruppo di domenica, sia quella di maggioranza in programma per ieri sera. L’attenzione da domani sarà puntata su Viareggio, dove una delegazione di consiglieri comunali civitavecchiesi si tratterrà per due giorni, partecipando al salone delle autonomie locali.

ULTIME NEWS