Pubblicato il

Erosione, quattro stabilimenti senza spiaggia: restano chiusi

Ladispoli. La Regione ha stanziato solo 8mila euro per la costa

Ladispoli. La Regione ha stanziato solo 8mila euro per la costa

LADISPOLI – Almeno quattro stabilimenti balneari di Ladispoli, tre della zona a nord dell’area urbana ed uno di Marina di San Nicola, non possono iniziare l’attività a causa dell’erosione marina, che ha ridotto la spiaggia al punto da non lasciare neppure lo spazio sufficiente per gli ombrelloni e le sdraio. Per far fronte alla grave situazione, che sta causando danni economici ai gestori, il sindaco Paliotta ha chiesto un incontro urgente all’assessore regionale all’ambiente Zaratti. L’azione che arriva dopo che, nei giorni scorsi, la stessa Regione Lazio ha annunciato uno stanziamento in programma per il recupero della costa di Ladispoli di soli 8mila euro. Mille euro per il primo stralcio dei lavori per la ricostruzione della spiaggia di Marina di Palo e Marina di San Nicola mediante il ripascimento protetto con pennelli; e settemila euro per la manutenzione straordinaria della spiaggia tra Torre Flavia e Fosso Vaccina e per la revisione delle opere di protezione già esistenti.

ULTIME NEWS