Pubblicato il

Ficarra e Picone scambiati in culla <br />

1975. Nel reparto maternità di un ospedale palermitano accade un fatto strano: i neonati delle culle numero 7 e 8 vengono scambiati da un infermiere folle in preda ad una sorta di crisi mistica. Trentun anni dopo Tommaso (Ficarra) e Daniele (Picone) vivono incosapevolmente ognuno la propria vita. Il primo è un delinquentello che smercia cd falsi, colleziona sim card per telefoni cellulari e ruba cartelli autostradali. Il secondo invece è il suo contrario: un trentenne benestante all’ottavo anno fuori corso dell’università di legge, pigro e sconclusionato. Il destino li farà incontrare, scopriranno di essere nati lo stesso giorno, nella stessa clinica e di aver vissuto l’uno nella famiglia dell’altro. Secondo lungometraggio di Ficarra&Picone, Il 7 e l’8 è una commedia scorrevole, divertente, mai volgare. Il passaggio dalla tv al grande schermo sembra riuscito, anche se il film non è certo un capolavoro. La cosa che conta è che, guardandolo, non si può fare a meno di ridere delle gag dei due intrepidi comici siciliani. (Vin.So.)

ULTIME NEWS