Pubblicato il

Gdf: sequestrata coltivazione di marijuana

S. Marinella. Brillante operazione degli uomini del Nucleo mobile della Guardia di Finanza di Civitavecchia coordinati dalla dottoressa Provazza della Procura Arrestato un giovane del posto, S. P. di 29 anni, trovato ad irrigare ben 25 piante d’erba. Ad insospettire i militari i frequenti spostamenti all’interno della macchia mediterranea. Rinvenuti anche alcuni grammi di hashish. Il ragazzo, per difendersi, portava con sé un rottweiler

S. Marinella. Brillante operazione degli uomini del Nucleo mobile della Guardia di Finanza di Civitavecchia coordinati dalla dottoressa Provazza della Procura Arrestato un giovane del posto, S. P. di 29 anni, trovato ad irrigare ben 25 piante d’erba. Ad insospettire i militari i frequenti spostamenti all’interno della macchia mediterranea. Rinvenuti anche alcuni grammi di hashish. Il ragazzo, per difendersi, portava con sé un rottweiler

SANTA

di FABIO MARUCCI

SANTA MARINELLA – Venticinque piante di marijuana, sequestrate; e un ragazzo, S.P. di 29 anni, in manette. E’ questo il bilancio dell’operazione condotta nella cittadina di Santa Marinella dagli uomini del Nucleo mobile della Guardia di Finanza di Civitavecchia. L’uomo, nato a Civitavecchia ma residente a Santa Marinella, da tempo era tenuto d’occhio dagli uomini delle Fiamme gialle della città portuale, coordinati dalla Procura della Repubblica, nella persona della dottoressa Provazza. Ad insospettire i militari erano i suoi frequenti spostamenti all’interno di una macchia mediterranea poco distante dal centro cittadino. Per questa ragione, gli uomini del Nucleo mobile hanno deciso di ispezionare la zona, rinvenedo, ben nascoste, le piante di marijuana, pronte per essere raccolte e probabilmente distribuite nel mecato illecito locale ma anche verso la capitale. Dopo i sospetti è iniziata la lunga operazione di appostamento da parte delle Fiamme gialle decise a cogliere «l’insolito cittadino» con le mani nel sacco. La tenacia degli investigatori è stata premiata la scorsa sera, quando il ragazzo, a causa del forte caldo dei giorni scorsi, si è recato sul luogo dove erano coltivate le piante, di circa un metro di altezza, per irrigare il terreno. Per evitare spiacevoli incontri e dunque sentirsi più protetto il giovane si faceva addirittura accompagnare da un cane di razza rottweiler di grossa taglia. L’espediente però si è rivelato inutile. I militari della Guardia di Finanza, infatti, non si sono fatti intimorire dalla ferocia del cane ed hanno proceduto all’arresto, immobilizzato l’uomo prima che potesse darsi alla fuga. Subito dopo è scattata anche la perquisizione presso l’abitazione del ragazzo, che ha consentito di rinvenire anche alcuni grammi di hashish. Al termine delle operazioni di rito, l’uomo è stato associato presso la Casa circondariale di Borgata Aurelia di Civitavecchia, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Ancora un giovane è dunque finito nella rete delle Fiamme Gialle da tempo impegnate a redimere il traffico illecito di droga lungo il litorale. Della piantagione nè residenti nè turisti si erano accorti trovandosi in un’area nascosta fuori del centro abitato. Le piante poi erano perfettamente mimettizzate nella folta vegetazione della macchia mediterranea. La Guardia di Finanza resta vigile e indaga ancora per tentare di capire a chi fosse indirizzata la droga.

ULTIME NEWS