Pubblicato il

Grande festa ai Salesiani per ricordare Iqbal Masih

DI LUCA GUERINI

Grande festa presso il cortile dell’Oratorio Salesiano di Civitavecchia per l’intera giornata di domenica. Il Cinecircolo Giovanile Socioculturale «Ventuno», ha infatti organizzato dalla parrocchia Sacra Famiglia in collaborazione con l’associazione culturale «Il Rosso e il Nero» e «Solidarietambiente».

Ogni anno presso la sede di via Buonarrotti si organizza la manifestazione «Tanaliberatutti» che celebra la morte di Iqbal Masih, giovane pakistano che fu operaio tessile e combattè contro lo sfruttamento minorile. Il suo messaggio ebbe grande risalto a Stoccolma dove affermò che «nessun bambino dovrebbe impugnare strumenti di lavoro, ma gli unici strumenti che dovrebbe tenere in mano sono matita e penna». Fu ucciso il 16 aprile 1995 durante la festa di Pasqua.

«Negli anni precedenti abbiamo sempre ricordato questa data con concerti e spettacoli – commenta l’organizzatore Patrizio Loffarelli – quest’anno, proprio sulla scia di questa citazione abbiamo deciso di organizzare una giornata di giochi aperta a tutti i ragazzi di scuola media ed elementari e vuole essere un momento di riflessione sulle situazioni che investono bambini meno fortunati».

Sulla stessa linea d’onda il presidente del CGS Ventuno: «Nello spirito salesiano siamo intenzionati a proporre una giornata di comunione e allegria – ha dichiarato – invitiamo, dunque, il maggior numero di bambini e le parrocchie a partecipare a questa manifestazione».

Ricco il programma proposto dai salesiani che prevede per le ore 9 l’accoglienza presso il cortile cittadino dove, tempo permettendo, alle 10 si svolgerà la SS.Messa. Al termine della celebrazione liturgica avranno il via i giochi sia individuali sia di gruppo. Alle ore 13, invece, si svolgerà il pranzo al sacco , per poi riprendere i giochi in cortile alle ore 14.30. Alle ore 17 scadrà il tempo per «collezionare i punti» e, in un finale a sorpresa, termineranno i giochi.

«La partecipazione è ovviamente libera e gratuita – conclude Loffarelli – chiediamo, se possibile, la presenza di genitori ed animatori affinchè sia una giornata lieta per tutta la famiglia. Ricordiamo, inoltre, di dotare i bambini partecipanti del pranzo al sacco».

ULTIME NEWS