Pubblicato il

I Verdi all'attacco sull'area Bonaventura

«I lavori di sbancamento della collina ai piedi di San Liborio superano ogni dimensione ragionevole e preoccupano i residenti del quartiere Cisterna-Faro e in particolare quelli delle torri di “Civitavecchia ‘70». La denuncia viene dal coordinatore dei Verdi Mario Dei Giudici che sottolinea che «il letto del fosso è ormai usurpato da un enorme edificio la cui costruzione era stata fermata dalla Giunta Tidei per le proteste della popolazione, mèmore dei danni provocati proprio in quel fosso dall’alluvione del 1981».
«Il provvedimento di sospensione era giustificato anche da una relazione tecnica sullo stato di dissesto idrogeologico: ciononostante, grazie alla benedizione dell’Amministrazione De Sio, oggi il palazzone troneggia nel bel mezzo del canalone e, siccome non si vuol lasciare le cose a metà, l’intera collina circostante viene sventrata, enormi massi sono portati alla luce, si innalzano a nord imponenti quanto brutti contrafforti quali nemmeno sulle strade di alta montagna è dato di vedere. Una devastazione ciclopica – secondo Dei Giudici – della quale non si sentiva davvero il bisogno, che legittima timori e dubbi sulla sua compatibilità geologica, al punto che anche la 2° Circoscrizione si è mossa sollecitando dagli Uffici comunali chiarimenti urgenti e, se possibile, convincenti». «Vogliamo sperare – conclude Dei Giudici – che il Sindaco e l’Assessore al ramo dispongano controlli rigorosi sull’esecuzione delle opere e sulla loro corrispondenza al progetto approvato; e che scontino, nei limiti del possibile, una riduzione della movimentazione di terra e di massi. Chiediamo, infine, che si facciano carico delle rassicurazioni alle quali gli abitanti hanno diritto».

ULTIME NEWS