Pubblicato il

I Verdi incontrano Ciani: "Ok ai progetti portuali"

CIVITAVECCHIA – Raggiungere l’autosufficienza energetica del porto mediante l’utilizzazione di impianti di produzione solari ed eolici, per i quali sono già in corso studi concreti di fattibilità. E realizzare un approdo turistico alla Frasca in grado di ospitare le imbarcazioni attualmente ospitate al porto storico, che abbia un bassissimo impatto ambientale e che sia da volano ad un progetto di riqualificazione ambientale e turistica dell’intera area. Sono questi i due obiettivi dell’Autorità Portuale, inseriti nel Piano Operativo Triennale emersi nel corso dell’incontro avuto tra il presidente di Molo Vespucci Fabio Ciani ed il gruppo dirigente locale dei Verdi. “Su entrambi gli aspetti – hanno chiarito i rappresentanti del partito del Sole che Ride – abbiamo espresso un sostanziale consenso, purché tali progetti non si traducano in ulteriori impianti termoelettrici e portino a produrre energia soltanto da fonti rinnovabili. Quanto all’approdo, condizione indispensabile è che sia dimensionato soltanto alle esigenze del diportismo locale, senza danneggiare né il mare né la pineta”. I Verdi hanno poi accolto con viva soddisfazione l’annuncio che il Centro di Produzione dell’idrogeno, sarà inaugurato quanto prima, forse già nei primissimi mesi del 2008 e l’impegno per ottenere la certificazione di qualità ambientale di tutti i cicli produttivi di ambito portuale. Insieme al presidente Ciani hanno poi sottolineato l’esigenza di favorire il completamento di tutte quelle opere infrastrutturali che limitano lo sviluppo dei traffici portuali ed in particolare il raccordo Civitavecchia-Viterbo-Orte e il raddoppio dell’Aurelia verso Nord.

ULTIME NEWS