Pubblicato il

I Verdi: "Civitavecchia una città indecorosa e pericolosa"

 “Una lettura dell’estate nella nostra città ci dice che i luoghi della notte e gli spazi della domenica sono in balia del disordine”. Con queste parole i Verdi di Civitavecchia sollevano problemi relativa alla mancanza di ordine e polizia nella città portuale.  
“Si è soliti lamentare l’insufficienza del servizio di pulizia delle strade e delle piazze – scrivono i Verdi in un comunicato – ma occorre riflettere anche sulla necessità di assicurare un po’ di ordine durante le ore di relax collettivo. I bar e i ristoranti, ad esempio, sono frequentati specialmente nelle prime ore della notte, ma pochi sono i gestori che assicurano il mantenimento della pulizia e il decoro dei luoghi. In questo, peraltro, sono poco aiutati dal comportamento di taluni, troppi utenti. Così le prime ore del mattino testimoniano una città indecorosa e pericolosa. Sporcizia, lattine e bottiglie ovunque, perfino cocci di vetro sul litorale e nei luoghi destinati il mattino seguente ad ospitare bagnanti e bambini”.
“Spettacolo analogo – prosegue il comunicato – si osserva nei posti, pochi ormai, destinati al divertimento estivo e balneare, perfino là dove, ad esempio, sarebbe vietata la sosta di camper e roulottes. Si pensi alla Frasca o a Sant’Agostino. Non soltanto vengono ignorati i divieti, ma quello che resta dopo il soggiorno di tanti intrusi irregolari è un deprimente stato di abbandono e sporcizia. Neanche fossero passati i bisonti”. “Certi deliri dell’estate – incalzano i Verdi – dovrebbero indurre riflessione e provocare cambiamenti. Ad esempio, considerare che il pubblico servizio, pagato dai contribuenti, ha senso solo se viene offerto nei posti e nei momenti in cui “serve” maggiormente. Invece, non troverete praticamente mai traccia di servizio di vigilanza urbana nelle prime ore della notte, le più vissute; né, di giorno, alla Frasca, che è in territorio urbano e nei giorni d’estate è più frequentata del centro cittadino”.
“I Verdi si impegnano da sempre con le poche forze a loro disposizione a educare il senso civico dei concittadini; ma – dicono – constatano che i regolamenti amministrativi e l’organizzazione dei servizi non assecondano le vere necessità della città. Allora ben venga, certo, un’azienda più efficiente nella pulizia delle strade e dei luoghi pubblici: ma si riconosca che, a monte, altre esigenze, altri servizi sono necessari per una migliore convivenza. Anche, e soprattutto, nelle lunghe occasioni di socializzazione estiva”.

ULTIME NEWS