Pubblicato il

Il sindaco Minnucci: “Poste Italiane apra subito il nuovo ufficio”.

ANGUILLARA – Il sindaco Minnucci: “Poste Italiane apra subito il nuovo ufficio”. L’amministrazione comunale chiede un incontro urgente con l’amministratore delegato. “L’affitto di un locale da parte di Poste Italiane ci aveva fatto ben sperare sulla possibilità di avere a breve per Anguillara un nuovo ufficio postale, ma a distanza di mesi dobbiamo denunciare, per l’ennesima volta, l’immobilismo della società con grave discapito per la cittadinanza che continua a fruire di locali ormai insufficienti e inadeguati”. Il sindaco Emiliano Minnucci interviene ancora una volta sui disservizi di Poste Italiane ad Anguillara ed in particolare sulla mancata soluzione, ad oggi, del problema riguardante il nuovo ufficio postale. “Credo – dice ancora Minnucci – che non sia nemmeno economicamente corretto che una azienda che gestisce un servizio pubblico di rilevanza quale quello delle poste ed impiega fondi pubblici, paghi inutilmente l’affitto dei locali senza dare corso con
tempestività poi alla loro ristrutturazione e alla annunciata apertura del nuovo ufficio. È dal dicembre 2006 che, dopo lungaggini di anni per la ricerca di un locale idoneo, Poste Italiane ha finalmente individuato i nuovi locali stipulando un contratto con un privato per il quale da allora paga l’affitto. Come amministrazione comunale, a tutela della cittadinanza, non tolleriamo più questa inerzia e chiediamo che si dia corso a quanto deciso e si apra finalmente il nuovo ufficio postale atteso da anni. Siamo l’unico Comune di questa area, malgrado la popolazione abbia ormai superato i 17.000 abitanti, a non avere un ufficio adeguato alla domanda. Chiediamo pertanto un incontro urgente con l’amministratore delegato di Poste Italiane affinché prenda conoscenza della grave situazione di Anguillara e sblocchi un immobilismo, a questo punto, non più tollerabile”.

ULTIME NEWS