Pubblicato il

Interporto, futuro incerto per i corsisti

INTERPORTOCIVITAVECCHIA – Sono stati prorogati al 31 dicembre prossimo i contratti per i 12 corsisti dell’interporto che rischiavano di perdere il posto. «Si tratta – hanno spiegato dalla Cub Trasporti – di lavoratori attualmente in forza all’Icpl con mansioni alternative, destinati originariamente alla Rtc, non appena fosse stata consegnata la banchina 25 e che il 1 dicembre avrebbero perso il posto di lavoro perché la consegna della 25 non sarà come da concessione».
I contratti sono stati prorogati per lo slittamento del tavolo di trattativa in programma questo pomeriggio in Autorità Portuale, alla presenza dell’assessore allo Sviluppo e Lavoro della Regione Lazio Alessandra Tibaldi, rinviato al 19 dicembre prossimo.
«La situazione attuale non è rosea – hanno spiegato gli stessi lavoratori – mentre da un lato Icpl sta assumendo personale ed entro fine anno dovrebbe entrare a pieno regime, Rtc non decolla. Uno dei problemi è che la banchina 25 è in stand by: l’area dovrebbe essere il polmone lavorativo dell’Icpl e la sede di Rtc, società che dovrà assorbire altre 50 persone».
Il futuro è quindi ancora incerto per i 160 corsisti dell’Interporto che chiedono lavoro stabile e chiarezza. Dell’andamento e del rispetto dell’accordo sottoscritto l’8 gennaio scorso si parlerà quindi a dicembre. Intanto il lavoro per i 18 corsisti interessati è prolungato di un mese, «ma – dicono – non si può certo continuare così».

ULTIME NEWS