Pubblicato il

La Lista Porro risponde alle accuse di Perello

LISTABotta e risposta tra Daniele Perello e la Lista Porro. Quest’ultima ha replicato punto per punto alle critiche lanciatele contro dal consigliere comunale di Rifondazione comunista, in particolare in merito al ricorso fatto al Tar contro la sua elezione. «Del ricorso – dicono i rappresentanti della Lista Porro – Perello ne era a perfetta conoscenza in quanto gli è stato notificato come parte interessata. Con esso intendiamo semplicemente esercitare un diritto democratico. La nostra azione non è rivolta contro qualcuno. Ottemperiamo a un preciso dovere nei confronti di un nostro candidato che riteniamo non sia stato eletto per un errore nel conteggio dei voti». La polemica ha toccato poi il nascente Partito Democratico, definito da Perello ‘‘nato già vecchio’’: «Alcune persone a noi vicine – proseguono dalla Lista Porro – hanno deciso di partecipare alla costituzione della nuova formazione politica della sinistra. In quanto osservatori esterni facciamo però notare che la Lista n° 2 “Con Veltroni. Ambiente, innovazione, lavoro” non ci sembra composta dalla “solita vecchia classe dirigente”, così come Perello afferma. E che Nicola Porro si è collocato in ultima posizione proprio per non essere eletto in alcun organismo di partito e per lasciare spazio ai giovani». In conclusione la Lista Porro nega le ‘‘presunte diffamazioni’’ che avrebbero mosso contro il consigliere di Rifondazione: «Mai e poi mai nessuno di noi si è sognato di muovergli le accuse che Perello ci imputa e per il futuro ci permettiamo di consigliargli di non prestare orecchio alle maldicenze. E, se proprio non ne può fare a meno, di confrontarsi con i diretti interessati prima di uscire sulla stampa. Ma ormai la frittata è fatta e ci aspettiamo da Daniele un rettifica».

ULTIME NEWS