Pubblicato il

La Uil Fpl proclama lo stato di agitazione

I sindacati non ci stanno. Le ultime decisioni prese a Palazzo del Pincio fanno vacillare i rapporti, tanto che la Uil Fpl ha proclamato lo stato di agitazione di tutto il personale in servizio all’ufficio manutenzione ordinaria con l’avvio della procedura di raffreddamento. Alla base della decisione una serie di problemi che si sarebbero verificati negli ultimi giorni. «Innanzitutto – ha spiegato il segretario Fabio Napoleoni – all’interno dell’ufficio non esiste un turno di lavoro sugli interventi relativi alla viabilità ed edilizia scolastica, con un disagio e danno ai lavoratori e alla collettività. Gli interventi vengono richiesti telefonicamente dal funzionario preposto ai lavoratori senza il necessario foglio di lavoro settimanale. E inoltre, nel corso di una assemblea con i lavoratori del settore, abbiamo verificato che qualche dipendente assegnato all’ufficio di manutenzione ordinaria è stato disposto in altre mansioni». Motivi, questi, che hanno spinto a proclamare lo stato di agitazione e a rivolgersi al prefetto qualora non vi sia riscontro dell’Amministrazione Comunale ed un conseguente incontro tra le parti per risolvere la questione.

ULTIME NEWS